Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Perché Roberto Bracco è stato espulso dalle ADI


 

luglio 22nd, 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Istituto Biblico Italiano, Roberto Bracco, Segretario Consiglio Generale delle Chiese ADI | 3 comments

3 Responses to “● Perché Roberto Bracco è stato espulso dalle ADI”

  1. Sono contrario a qualsiasi tipo di organizzazione di tipo umano nel campo Spirituale. La fede in Cristo non ha bisogno di stattuti o di codici da osservare e rispettare. La legge per il cristiano è la Bibbia e il Vangelo che sono più che sufficienti a garantire la Vita Eterna. Le varie scuole bibbliche esistenti si sono frapposte tra l’uomo e Dio, usurpando il ruolo che appartiene allo Sprito Santo e a Cristo. La cultura bibblica è data dallo Spirito Santo il quale suscita in mezzo ai credenti le persone che Cristo vuole ungere e farne suoi strumenti per la salvezza dei perduti. Quando l’uomo costituisce una qualunque organizzazione, nell’ambito dela sua attività lavorativa o di religione, lo fa per portare avanti la sua attività nell’ottica di realizzare un vantaggio materiale maggiore, un vantaggio temporale, che lo agevola nei suoi guadagni e nel raggiungimento dei propri personali obiettivi. Con la realizzazione di tali organizzazioni, società, onlus, cooperative,e quant’altro, la persona umana vuole raggiungere il suo obiettivo che solitamente è quello finalizzato al commercio e all’ulteriore guadagno di danaro e per arrivare a questa meta, la maggior parte delle organizzazioni si comportano non sempre in maniera limpida ma spesso si raggiunge il guadagno monetario anche in maniera illecita pur di mantenere in vita l’organizzazione che si è costituita, nella quale vi hanno messo il cuore, e che serve a questo scopo. Ora nel campo spirituale, che ora l’uomo ha conformato al presente secolo, l’uomo, il credente, manifesta una torbida veduta nell’inquadrare la vita del cristiano. Vuole filtrare la fede di ciascuno attraverso le varie organizzazioni cristiane e modellarle in base al proprio statuto e al proprio modo di vedre la vita di fede cristiana dell’uomo sulla terra, in funzione del suo comportamento che deve rispondere ai criteri stabiliti dagli organizzatori e poi, eventualmente , a Dio. Si sfornano così dei credenti che subiscono lo stesso trattamento di indottrinamento bibblico delle loro scuole fino ad apparire tanti soldatini di latta tutti uguali ma mancanti dello Spirito. Conoscitori della Parola ma carenti sotto il profilo di libertà Spirituale.Operano in maniera gerarchica come una organizzazione militare, con l’ubbidienza e ossequio all’organizzazione anzichè arrendersi alla guida dello Spirito Santo al quale hanno tarpato le ali e poi cercano il risveglio spirituale! questo è quanto il cristiano moderno è riuscito a realizzare, un cristianesimo cieco e pericoloso, un cristianesimo che hanno trasformato in una prigione nella quale lo Spirito no ha più libertà di agire. La scuola bibblica si è messa di traverso fra l’uomo e Dio. Ma Dio è contento del cristiano che giornalmente contrista lo Spirito Santo con premeditazione? Questo è ciò che oggi vedo nelle organizzazioni cristiane cattoliche, evangeliche e di tante altre denominazioni.Se dico di conoscere la Verità ma poi non sono spiritualmente libero, non dico la
    verità, sono solo un illuso, di fatto sono un prigioniero poichè acconsento ad un altro uomo di pormi addosso un giogo, un peso che mi limita nella libertà. Per quanto mi riguarda rigetto ogni forma di organizzazione umana nel campo della Parola di Dio, ma accetto l’ordine e la disciplina della Bibbia come valore irrinunciabile per il raggiungimento della meta finale, Cristo Gesù. Pace a tutti.

  2. … e la cosa bella che il fratello Bracco aveva ragione già tanti anni fa, ed oggi più che mai è così …. purtroppo…
    Qualche decennio fà c’era la persecuzione ma la qualità della vita spirituale dei fratelli era alta, bisognava veramente esporsi a pericoli per Gesù, oggi invece è tutto calmo e ci si può stare tranquillamente seduti in un banco o dietro una scrivania. Signore aiutaci a ritrovare il vero fervore, ad essere riempiti del tuo Spirito ed avere un solo obiettivo : essere come Gesù

  3. Il problema secondo me è che esistono persone che per mancanza di autostima hanno bisogno di identificarsi in un gruppo, un po’ come il meccanismo del branco, alcuni, senza branco si sentono persi e finchè esisteranno queste persone ci saranno altri pronti ad approfittare per guidare un gruppo e trarne i benefici che vogliono. Di fatto è innegabile che chi frequenta questi gruppi, vedi ADI, è connivente con il peccato poichè una chiesa non puo essere in contrasto con le Sacre Scritture, è una contraddizione in termini. Sappiano però che il male che fanno questi operatori di iniquità è un male assoluto, alla stessa stregua del medico che invece che curare il malato lo dannifica contravvenendo a quel rapporto di fiducia in cui il malato si affida cecamente alle cure del medico. Allo stesso modo il credente che affida la propria crescita spirituale nelle mani di una chiesa lo fa, spesso, nella sua ignoranza della Parola, confidando ciecamente nella buona fede della chiesa.

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete NON SARANNO fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"