Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Il predicatore pentecostale ‘zaccardiano’ Eliseo Capriotti è stato condannato a dieci anni per violenza sessuale su minorenne


Share

aprile 14th, 2011 Posted by | Abusi su minori, Pastore Eliseo Capriotti, Pedofilia, Zaccardiani | 3 comments

3 Responses to “● Il predicatore pentecostale ‘zaccardiano’ Eliseo Capriotti è stato condannato a dieci anni per violenza sessuale su minorenne”

  1. PRECISAZIONE:Quell’uomo era predicatore di una comunità teramana, ma NON FA ASSOLUTAMENTE PARTE DEL GRUPPO DEGLI ZACCARDIANI….la comunità religiosa da lui gestita (e dalla sua famiglia) è un gruppo a sé, formato da suoi “seguaci”….
    (fonte sicura)

  2. Solitamente come regola del blog non faccio passare i commenti anonimi, ma ho ritenuto utile mostrare ed evidenziare l’ambiguità di questo intervento che reputo fuorviante per diversi motivi:

    1) Il fatto che Capriotti oggi “non fa assolutamente parte del gruppo dei Zaccardiani” non significa che al tempo in cui queste cose esecrande avvennero non ne facesse parte!

    2) La dicitura “Fonte sicura” da chi codardamente mantiene l’anonimato è un ulteriore dimostrazione di “furbizia”…
    Qual’è infatti, questa fonte sicura? Una firma anonima?

    3) Veniamo a sapere che l’avvocato di parte civile Ernesto Bucci ha chiesto anche l’invio degli atti al pm per falsa testimonianza a carico di alcuni esponenti della comunità che hanno testimoniato nel corso delle varie udienze (Vedi Link). Perciò mentirono sui fatti anche altri suoi confratelli che a quel tempo erano (non so se lo siano tuttoggi) “Zaccardiani”!

    Un uomo che, voglio ricordare, disse alla povera vittima di quelle violenze: “Se racconti qualcosa a qualcuno ti ammazzo”, e ancora: “Io sono un predicatore, se mi denunci non ti crede nessuno. Ti cacciamo dalla comunità e ti separiamo dalla tua famiglia” !!!

  3. L’intera setta degli zaccardiani (o “santissimi”) di Teramo si sente sotto scacco a causa del processo per violenza sessuale che vede imputato uno dei suoi predicatori di riferimento, il 50enne Eliseo Capriotti. “Vogliono distruggerci”, sussurrano preoccupati fuori dall’aula ogni volta che il giudice Spinosa interrompe il dibattimento per ritirarsi in camera di consiglio. dai banchi mormorano mentre i familiari della presunta vittima rilasciano le loro dichiarazioni di fronte al giudice. Fanno fronte comune davanti alla ragazzina di 13 anni, oggi cresciuta, sposata e madre di due figli, che con la sua denuncia nei confronti di uno dei loro massimi rappresentanti, ha violato la regole. Rompendo il beato isolamento della comunità protestante pentecostale di Teramo. Un tempo riferimento in Italia e oggi abbandonata dalla maggior parte delle altre comunità proprio per questo processo. Ieri pomeriggio di fronte al collegio del Tribunale di Teramo, presieduto dal giudice Giovanni Spinosa e composto dai giudici Ileana Ramundo ed Angela Di Girolamo, sono andate a confronto le versioni tra accusa, parte offesa e difesa.
    tratto da: http://www.lacittaquotidiano.it/index.php?option=com_content&view=article&id=5333:tutta-la-setta-dei-santissimi-sotto-scacco&catid=48:cronaca&Itemid=91
    Le notizie sono chiare e precise.

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete NON SARANNO fatti passare se sono anonimi oppure se sono commenti offensivi, volgari o insensati.
Vedi anche: "Avviso ai visitatori"