Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Chi sta dietro ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’?

‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’ è una pagina su Facebook su cui da molto tempo io sono diffamato, oltraggiato e schernito pubblicamente, e con me fino ad ora sono stati oltraggiati e scherniti tanti altri fratelli e sorelle per il solo fatto che sono nostri amici e ci stimano per l’opera che compiamo a favore degli eletti.

Ecco qui per esempio degli screenshot che provano gli insulti di cui sono oggetto su quella pagina.

La pagina è anonima e a più riprese dei fratelli hanno chiesto all’amministratore di palesarsi e di firmarsi con nome e cognome, e questo naturalmente l’amministratore di questa infame pagina facebook ha sempre rifiutato di farlo facendosi peraltro beffe di tutti loro.

Ieri però mi è stato segnalato da alcuni fratelli che nel post di questo individuo – che porta la data del 1 Novembre – che ha questo commento ‘Giacintetto è in crisi…pubblica sempre le stesse cose…’:

(‘ c’è uno screenshot che è stato fatto dall’account di un certo ‘Pastore Franco Zazzaro’ e pubblicato appunto dall’amministratore della pagina ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’ sull’omonima pagina.

Guarda queste foto (la prima è quella del post sulla pagina ‘Tutela …’, la seconda è una foto composta dalla foto aperta, con a fianco la foto del profilo di Franco Zazzaro, per cui la seconda foto è un fotomontaggio che ho fatto io per spiegare nella maniera migliore che l’account con cui è stato fatto lo screenshot della mia pagina facebook che è stato pubblicato da ‘Tutela …’ è quello di ‘Pastore Franco Zazzaro’)

(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

 

Franco Zazzaro appare tra i nomi dei pastori presenti alla seconda Assemblea del MAD (Ministero Assemblee di Dio), infatti sul loro sito nel verbale di quell’Assemblea è scritto quanto segue:

‘L’anno duemilaundici alle ore 11:00 del giorno 22 del mese di gennaio, nella Sala Congressi dell’Hotel Futura in Napoli alla Via Nazionale delle Puglie n° 195, si è riunita l’Assemblea dell’Ente di Culto, senza scopi di lucro, denominato “Ministero Assemblee di Dio”, regolarmente indetta.
Pastori presenti: Vincenzo D’Avanzo, Edoardo Piacentini, Luca Sala, Ciro Piccolo, Enrico Sangiovanni, Abele Aureli, Bruno Crociani, Giuseppe Basile, Luigi Capuozzo, Giancarlo Mazzuferri, Franco Zazzaro, Stefano Narducci, Salvatore Borrelli e diversi fratelli che hanno accompagnato i presenti’.

 

Ecco lo screenshot che prova ciò:

Da: http://www.ministeroad.org/verbali.htm

 

Ora, Franco Zazzaro si è difeso scrivendo oggi (il 6 Novembre 2011) sulla bacheca di ‘Tutela ….’ rivolto a ‘Tutela …’ quanto segue:

‘Non so chi sei e come sei entrato nel mio facebook realizzando quella specie di fotomontaggio dove accuso il fratello Giacinto Butindaro di non so cosa Nella bacheca del fratello Butindaro si dichiara che faccio parte del MAD. Pertanto dichiaro che nè mai ho fatto parte di questa organizzazione nè mai mi sono permesso di fare o scrivere quello che mi si accusà nè contro il fratello Giacinto nè contro alcuno. Pertanto ho affidato al fratello amico Enrico Sangiovanni di aiutarmi a prendere le giuste contromisure contro qualsiasi attacco al mio facebook da parte di hacker di qualsiasi provenienza. Inoltre sto valutando provvedimenti per salvaguardare la mia reputazioni da queste azioni subdole. Dio ci benedica!’.

Tuttavia questa sua difesa non ci convince appieno, e allora faccio mie le parole del fratello Nicola Iannazzo che ha indirizzato a Franco Zazzaro sia pubblicamente che privatamente, perchè noi tutti vogliamo vederci chiaro in tutto ciò, e avere la certezza che Franco Zazzaro ha detto il vero quando dice che qualcuno è entrato nel suo account ed ha fatto quello screenshot che poi ha pubblicato con l’account di ‘Tutela …’ e che quindi lui non c’entra niente con quelli di ‘Tutela …:

————————-

PAROLE DI NICOLA IANNAZZO RIVOLTE A FRANCO ZAZZARO:

‘Hai detto (parole tue) che vuoi: “prendere le giuste contromisure contro qualsiasi attacco al mio facebook da parte di hacker di qualsiasi provenienza.Inoltre sto valutando provvedimenti per salvaguardare la mia reputazioni da queste azioni subdole.”

Sono perfettamente d’accordo con te, voglio credere alla tua buona fede e perciò fai benissimo ad agire così.
Allora se proprio vuoi “salvaguardare la tua reputazione da azioni subdole”, non devi perdere tempo ed agire IMMEDIATAMENTE.

A questo punto devi inoltrare a Facebook un messaggio in cui dichiari che il tuo account è stato manomesso da ignoti e che degli screenshot siano stati fatti tramite il tuo pc e pubblicati dall’amministratore di questo profilo facebook: https://www.facebook.com/p​ages/Tutela-sulla-diffamaz​ ione-verso-i-ministri-di-D​io/106107679449327.

In questo modo facebook chiuderà questa pagina che, pubblicando due schermate prese dal tuo pc, sta infangando la tua immagine!
Questo lo puoi fare, è un tuo preciso diritto.

Ricordo infatti che tempo addietro alcuni fratelli, tra cui il sottoscritto, fummo vittime da parte di un profilo che si chiamava: “Butindaro Circus Group Spettacoli virtuali”. Il quale pubblicava foto dalle nostre bacheche senza il nostro consenso.

Ognuno dei fratelli e sorelle vittime di questo abuso inviarono dei messaggi a facebook allegando i vari link delle foto prese indebitamente dai nostri profili (con tanto di commenti pieni di insulti) e pubblicate su quel profilo contro la nostra volontà.

In pochi giorni quel profilo fu chiuso.

Lo stesso puoi fare tu, e questa sarà la prova che non hai nulla a che fare col profilo di “Tutela” ma bensì ne sei vittima.

Una volta fatto ciò, pubblica sulla tua bacheca la schermata della lettera che hai inviato a facebook, affinchè tutti sappiano che prendi PUBBLICAMENTE le distanze da chi ha infangato la tua reputazione . Così che anche noi possiamo vedere che dici il vero.

Questo è l’indirizzo email a cui scrivere per la violazione della tua privacy: privacy@facebook.com

Questo è l’indirizzo email a cui scrivere per avvertire su comportamenti offensivi nei tuoi confronti: abuse@facebook.com

Questo è l’indirizzo dove allegare i link alle due immagini che mostrano in alto a destra il tuo nome e l’immagine del tuo profilo: https://www.facebook.com/l​egal/copyright.php?noncopy​right_notice=1

Se non fai questo, chi potrà crederti che dici il vero e che invece non sei complice?’

—————

Termino con queste parole tratte dalla Bibbia, che ben si addicono a questa faccenda:

“Chi cammina nella integrità cammina sicuro, ma chi va per vie tortuose sarà scoperto” (Proverbi 10:9)

e:

“Non li temete dunque; poiché non v’è niente di nascosto che non abbia ad essere scoperto, né di occulto che non abbia a venire a notizia” (Matteo 10:26)

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

P.s. Chi sa chi sta dietro questa infame pagina su Facebook, che sta portando tanto discredito alla via della verità, parli e ce lo comunichi.

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2011/11/06/chi-sta-dietro-tutela-sulla-diffamazione-verso-i-ministri-di-dio/
___________________________________________________________________________________

8 novembre 2011

Aggiornamenti sulla situazione:

Dopo il terzo messaggio privato sulla bacheca di Franco Zazzaro, mi arriva questo primo messaggio privato sulla mia bacheca di facebook, da parte di Enrico Sangiovanni a cui segue la mia risposta:

A cui segue un suo ultimo messaggio che ormai mi appare anonimo (cioè senza la foto di Franco Zazzaro) in seguito alla successiva e recente chiusura del suo account :

Terminato questi interventi “infastiditi” da parte di Enrico Sangiovanni, quella stessa sera lui inserisce un commento sulla bacheca del profilo di “Tutela” attraverso un profilo dal nome “senza veli”.

Eccolo:

(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

Constatando quindi che questo intervento aggiunge interrogativi ad interrogativi a questa strana vicenda, mi sono trovato costretto a scrivere nuovamente a sangiovanni in questi termini sul blog di Giacinto Butindaro:

Staremo a vedere l’evolversi della situazione sapendo questo, che in ogni caso, anche se umanamente parlando molte cose non tornano:

“V’è nel cielo un Dio che rivela i segreti” (Daniele 2:28)

Nicola Iannazzo
___________________________________________________________________________________

9 Novembre 2011

Mentre attendiamo l’evolversi della situazione e soprattutto di sentire cosa ne pensa di tutto questo il diretto interessato, cioè Franco Zazzaro, una cosa è certa, stanno uscendo fuori alcuni “ammiratori” di questo profilo ignobile.

Uno di questi è Vincenzo Profenna.

Ascoltate infatti cosa di dice:

Eccolo pronunciare delle minacce:

Ed infine la promessa di fedeltà alla scandalosa bacheca:

Che dire? Ci sono dei cosiddetti “servitori di Dio” veramente privi di discernimento. Addirittura alcuni danno il loro appoggio a persone che nel completo anonimato sono volgari, maleducate e insensate, e tutto questo addirittura in nome di Dio?!

Dice bene la Scrittura:

“Chi onora uno stolto fa come chi getta una gemma in un mucchio di sassi.” (Proverbi 26:8)

E ancora:

“vi son dei giusti i quali son trattati come se avessero fatto l´opera degli empi, e vi son degli empi i quali son trattati come se avessero fatto l´opera de´ giusti.” (Ecclesiaste 8:14)

Nicola Iannazzo

___________________________________________________________________________________

10 Novembre 2011

Dal sito:http://giacintobutindaro.org

Enrico Sangiovanni e l’account Facebook di Franco Zazzaro

___________________________________________________________________________________
11 Novembre 2011

Dal sito:http://labuonastrada.wordpress.com

Enrico Sangiovanni e l’account Facebook di Franco Zazzaro

___________________________________________________________________________________
12 Novembre 2011

Dal sito:http://giacintobutindaro.org

A costoro piace la famigerata pagina ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’: teneteli d’occhio

___________________________________________________________________________________

“Beato l´uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi, che non si ferma nella via de´ peccatori, né si siede sul banco degli schernitori” (Salmo 1:1)

___________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● SCOPERTO chi sta dietro ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’

● Il M.A.D. e l’adire alle vie legali contro i diffamatori dei ministri di culto

● I credenti devono mettersi nelle mani dei giudici pagani o nelle mani dell’Iddio vivente?

● Enrico Sangiovanni e l’account Facebook di Franco Zazzaro

● A costoro piace la famigerata pagina ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’: teneteli d’occhio

● Lettera aperta al Pastore Evangelico Edoardo Piacentini

● Il pastore pentecostale Edoardo Piacentini invoca la benedizione di Dio su ordinandi sacerdoti

 

Articoli correlati da link esterni:

Chi sta dietro ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’?

Enrico Sangiovanni e l’account Facebook di Franco Zazzaro

A costoro piace la famigerata pagina ‘Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio’: teneteli d’occhio

Corrado Salmè aiuta delle pecore perdute della Chiesa Cattolica Romana a rientrare nella loro Parrocchia

Vi presento Don Francesco Fruscio, ‘fratello in Cristo’ di Corrado Salmè

 

 

Share

novembre 9th, 2011 Posted by | Comportamenti disordinati, Cose strane, Enrico Sangiovanni, Franco Zazzaro, Giacinto Butindaro, M.A.D., Vincenzo Profenna | no comments

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete NON SARANNO fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"