Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Quando Karol Wojtyła baciò il Corano

 

Share

febbraio 16th, 2012 Posted by | Cattolicesimo Romano, Chiesa Cattolica Romana, Confutazioni, Corano, Islam, Karol Wojtyła, Papa, Papa Benedetto XVI, Papa Giovanni Paolo II | 2 comments

2 Responses to “● Quando Karol Wojtyła baciò il Corano”

  1. Non seguo molto la religione, non conosco bene ne la bibbia, pur essendo cattolica, ne il corano. Io penso che se continuiamo a vedere la religione così non ci sarà mai ne pace e ne rispetto reciproco. Le guerre religiose sono date da FONDAMENTALISMI E BIGOTTISMI…Papa Giovanni Paolo II con i suoi gesti ha sempre voluto trasmettere RISPETTO e apertura!!! Leggi e DOCUMENTATI BENE sulle opere di quest’uomo che ha più di un motivo per esser santo!!!! Non voglio che questo commento sia pubblicato non mi interessa neanche che rispondi sinceramente. ma non è questo che la chiesa e papa giovanni paolo II voleva far capire… I musulmani non sono nemici da odiare discriminare o additare, hanno la loro religione come noi la nostra, non tutti sono guerrafondai, ANZI!!!!
    http://www.ildialogo.org/Documenti/specialeassisi.pdf

  2. Katerina Conlak, per prima cosa non ho mai detto che tutti i musulmani siano guerrafondai, semmai è il corano che loro seguono che li incita alla cosiddetta “guerra santa” contro “gli infedeli”, che è diverso (leggi questo articolo, a parte l’accusa iniziale tutta da provare che furono veramente dei terroristi islamici gli autori del disastro dell’11 settembre 2001: http://www.storico.org/I%20Paesi%20islamici/jihad.htm)!!
    Per restare in attualitá leggi anche questo articolo: http://www.evangelici.net/notizie/1354212001.html

    L’Islam comunque insegna molte eresie riguardo Gesù Cristo, come ad esempio la negazione della Sua divinità. E questo è inaccettabile per un cristiano.

    Inoltre è invece bene che ti applichi a conoscere la Bibbia, poichè Gesù Cristo non è affatto venuto sulla terra per unire giusti e ingiusti, santi e peccatori, chi lo ama e chi invece Lo odia e Lo disprezza, ma piuttosto per dividere gli uni dagli altri affinchè i riscattati fossero il Suo proprio popolo separato dal male e dal peccato e quindi ubbidiente all’Iddio vivente e vero. Infatti un giorno Gesù disse queste parole:

    “Chiunque … mi riconoscerà davanti agli uomini, anch´io riconoscerò lui davanti al Padre mio che è ne´ cieli. Ma chiunque mi rinnegherà davanti agli uomini, anch´io rinnegherò lui davanti al Padre mio che è nei cieli.
    NON PENSATE CH’IO SIA VENUTO A METTER PACE SULLA TERRA; non son venuto a metter pace, ma spada.
    Perché son venuto a dividere il figlio da suo padre, e la figlia da sua madre, e la nuora dalla suocera; e i nemici dell´uomo saranno quelli stessi di casa sua.
    Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; e chi ama figliuolo o figliuola più di me, non è degno di me; e chi non prende la sua croce e non vien dietro a me, non è degno di me. Chi avrà trovato la vita sua la perderà; e chi avrà perduto la sua vita per cagion mia, la troverà.”
    (Matteo 10:32,39)

    Infine Papa Giovanni Paolo II avrà pure insegnato rispetto tra culture e religioni diverse ma ha altresì gravemente disprezzato le Parole dell’Iddio altissimo arrogandosi inoltre (come molti altri papi che l’hanno preceduto) il blasfemo diritto di farsi chiamare “Santo Padre” contro il divieto di Gesù Cristo (vedi Matteo 23:9) quando solamente l’Iddio del cielo, Padre del Signore Gesù è il vero e unico Padre Santo degno di portare tale Nome.
    Inoltre si è arrogato il blasfemo diritto di farsi chiamare “Vicario del Figlio di Dio” quando solo lo Spirito Santo di Dio è il vero Vicario, cioè “Sostituto” di Cristo (vedi Giovanni 15:26), e come se non bastasse si è arrogato il blasfemo diritto di definirsi “Capo della Chiesa” in terra quando solo Gesù Cristo è il vero Capo supremo della Chiesa (vedi Efesini 1:10; 1:22; 4:15; 5:23 Colossesi 1:18).
    Non parliamo poi della presunta “infallibilità papale”, quando invece solo Dio è infallibile e non può mai peccare.

    Bestemmie su bestemmie dunque, altro che santo uomo!

    Avrei altre cose da dire ma termino con due profezie bibliche che troveranno il loro Divino adempimento riguardo tutti coloro che stanno lavorando incessantemente per un mondo unito nella pace si, ma una pace senza la sottomissione a Dio ed al Suo Figlio Gesù Cristo:

    Quando diranno: PACE e sicurezza, allora di subito una improvvisa ruina verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno affatto.” (1° Tessalonicesi 5:3).

    Perché tumultuano le nazioni, e meditano i popoli cose vane?
    I re della terra si ritrovano e i principi si consigliano assieme contro l´Eterno e contro il suo Unto, dicendo:
    Rompiamo i loro legami e gettiamo via da noi le loro funi.

    Colui che siede ne´ cieli ne riderà; il Signore si befferà di loro.
    Allora parlerà loro nella sua ira, e nel suo furore li renderà smarriti:
    Eppure, dirà, io ho stabilito il mio re sopra Sion, monte della mia santità.
    Io spiegherò il decreto: L´Eterno mi disse: Tu sei il mio figliuolo, oggi io t´ho generato.
    Chiedimi, io ti darò le nazioni per tua eredità e le estremità della terra per tuo possesso.
    Tu le fiaccherai con uno scettro di ferro; tu le spezzerai come un vaso di vasellaio.
    Ora dunque, o re, siate savi; lasciatevi correggere, o giudici della terra.
    Servite l´Eterno con timore, e gioite con tremore.
    Rendete omaggio al figlio, che talora l´Eterno non si adiri e voi non periate nella vostra via, perché d´un tratto l´ira sua può divampare.
    Beati tutti quelli che confidano in lui!”
    (Salmo 2)

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete NON SARANNO fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"