Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Grave scandalo in una Chiesa Pentecostale di Giugliano (Napoli)

Napoli-scandalo27/12/2017 – Pubblico questa lettera di Nicola Zara, membro di una Chiesa Evangelica Pentecostale di Giugliano (Napoli), perché ritengo che quello che è avvenuto è molto grave.

Le accuse contenute nella lettera – che Nicola Zara ha già consegnato a centinaia di persone – sono confermate da tanti membri di questa Chiesa. Il comportamento di questo «pastore» è la conferma di quanto andiamo dicendo da tanti anni, e cioè che dietro tanti pulpiti si annidano servitori di Mammona e non del nostro Signore Gesù Cristo, dai quali bisogna guardarsi e ritirarsi.

Esorto quindi tutti i membri di questa Chiesa ad avere un medesimo sentimento e parlare in merito a questa storia, e quindi a ritirarsi da questo servitore di Mammona.     (Giacinto Butindaro)


_____________

AGGIORNAMENTO – 09/01/2018

Leggete successivamente l’aggiornamento riguardante Antonio Romeo, «pastore» della Chiesa di Giugliano (Napoli), perchè è davvero scandaloso e vergognoso!

_____________

Lettera aperta alla mia comunità, chiesa evangelica pentecostale di Giugliano

Pace, sono il fratello Nicola Zara , ho sentito il bisogno di mettervi al corrente di tutto quanto, perché si è superato ogni misura, minacce alla mia famiglia, anche alle mie figlie senza aver potuto dire quanto mi sento a disagio per aver fatto quello, che altri avrebbero dovuto fare prima di me. Non sto mancando di rispetto a nessuno, ma non voglio mancare di rispetto a Dio che ci obbliga a dire la verità, a pentirci e ad accogliere la punizione a cui nessuno è esente.

Ho scelto di scrivere perché fino ad oggi a noi comuni mortali è stata negata la libertà di parlare e di chiedere. Quando dobbiamo donare, siamo un solo corpo una sola famiglia, quando abbiamo il diritto di sapere la verità, siamo soltanto pecore ignoranti che non devono sapere.

Sei anni fa, circa, ricevo l’incarico di mettere ordine nella contabilità della chiesa (da precisare senza compenso per mia volontà). Essendo un ragioniere ero qualificato per svolgere tale compito. Dopo un certo tempo, oltre a notare molte irregolarità nell amministrazione, ho rilevato alcuni illeciti riguardanti il pastore. Più volte ho consigliato al pastore di sistemare queste tante irregolarità sulla contabilità della chiesa ma non ha mai voluto ascoltare.

Mentre cercavo di catalogare tutta la documentazione, mi ritrovo una cartellina con all’interno tante buste paga e cud intestati ad un’impresa dove figurava il pastore come dipendente. Un’assunzione Falsa con contributi falsi (cioè senza essere realmente un dipendente).

Ho notato che questa situazione durava da 13 anni circa (dal 1999). Nella mia perplessità vado a chiedere direttamente al pastore di questa situazione e lui mi rispose che lo stava facendo per la moglie per rimanergli una pensione nel caso fosse deceduto prima lui. Gli dissi che non mi sembrava una cosa legale e lui mi rispose che già anni prima una sorella che lavora all’inps gli disse che non era buono farlo. Quindi nella speranza e fiducia che un semplice credente ha verso il proprio pastore credetti che non avrebbe continuato in quell’errore che offendeva il Signore.

Gli anni passavano ed io facevo la contabilità ma era inutile: lui non voleva mai fare il bilancio. Come ben sapete sono più di 10 anni che in chiesa non si fa più il bilancio, lui si giustificava dicendo che se i credenti avessero saputo che i bilanci della chiesa fossero in attivo non avrebbero più donato come prima.

Dopo aver assistito a tante irregolarità amministrative, che forse nemmeno nel mondo troviamo, decisi di non svolgere più il compito che mi era stato assegnato, perché mi dicevo è tutto inutile, e mi limitavo solo a fare le ricevute ai fratelli che donavano alla comunità tramite assegno o bonifico.

Leggi tutto… “● Grave scandalo in una Chiesa Pentecostale di Giugliano (Napoli)”

dicembre 27th, 2017 Posted by | Antonio Romeo, Pentecostali | no comments