Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Un patto maledetto da Dio

 

Share

febbraio 22nd, 2018 Posted by | Assemblee di Dio in Italia, Ebrei, Lirio Porrello, Massoneria, Paolo Lombardo, Parola della Grazia, PDG | one comment

● GRAVE SCANDALO A CATANIA! La Chiesa Evangelica Pentecostale ha ubbidito agli Ebrei togliendo la scritta: «Gesù Cristo è il Signore»!

 

Share

febbraio 22nd, 2018 Posted by | Confutazioni, Ebrei, Massoneria, Ottavio Prato | no comments

● In merito agli Ebrei e al moderno Stato d’Israele

statoisraele

Voglio dire alcune cose che ritengo doverose sugli Ebrei e sullo Stato d’Israele.

1) Non odio gli Ebrei, anzi – come tutti ne siete testimoni – procaccio il loro bene perché predico loro il ravvedimento e la Buona Novella che Gesù è il Cristo e prego per la loro salvezza. Questo è lo stesso sentimento che nutro verso i Gentili. Ho condannato pubblicamente l’odio di Lutero e la sua incitazione a fare del male agli Ebrei, per cui non tollero che si mostri odio verso gli Ebrei, anzi non tollero neppure che si dia l’apparenza di odiarli. La Scrittura ci ordina di astenerci da ogni mala apparenza (cfr. 1 Tessalonicesi 5:22).

2) So bene che gli Ebrei ci odiano e ci disprezzano a motivo della nostra fede in Gesù Cristo, e che in Israele gli Ebrei ortodossi con la complicità delle autorità perseguitano i nostri fratelli Ebrei di nascita che hanno creduto che Gesù è il Messia, ma mi sono sempre studiato di non contraccambiarli con l’odio e neppure con il disprezzo.

Io imito l’apostolo Paolo, quindi non c’è spazio nel mio cuore per l’odio verso gli Ebrei, come neppure verso chi non è Ebreo.

Ricordiamoci che Paolo, che era perseguitato dagli Ebrei, tanto che cercarono di ucciderlo diverse volte, diceva: “Io dico la verità in Cristo, non mento, la mia coscienza me lo attesta per lo Spirito Santo: io ho una grande tristezza e un continuo dolore nel cuor mio; perché vorrei essere io stesso anatema, separato da Cristo, per amor dei miei fratelli, miei parenti secondo la carne, che sono Israeliti, ai quali appartengono l’adozione e la gloria e i patti e la legislazione e il culto e le promesse; dei quali sono i padri, e dai quali è venuto, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen” (Romani 9:1-5).

E chi ha detto queste cose è lo stesso che ha detto ai santi di Tessalonica che i Giudei “hanno ucciso e il Signor Gesù e i profeti, hanno cacciato noi, e non piacciono a Dio, e sono avversi a tutti gli uomini, divietandoci di parlare ai Gentili perché sieno salvati. Essi vengon così colmando senza posa la misura dei loro peccati; ma ormai li ha raggiunti l’ira finale” (1 Tessalonicesi 2:15-16). Quindi, badate a voi stessi, e stroncate sul nascere qualsiasi tipo di odio verso gli Ebrei.

3) La storia della Chiesa insegna che ad un certo punto la Chiesa che nel primo secolo era stata perseguitata dagli Ebrei, si mise a perseguitare gli Ebrei e queste persecuzioni sono state e sono d’intoppo a tanti Ebrei. Esorto a non seguire le orme di coloro che definendosi Cristiani hanno perseguitato gli Ebrei. E’ meglio che siate perseguitati dagli Ebrei, come lo furono gli apostoli. In questa maniera avrete modo di rallegrarvi. Ma se vi mettete a perseguitare gli Ebrei, farete una cosa malvagia agli occhi di Dio che vi castigherà.

Gesù ci ha ordinato questo: “Amate i vostri nemici; fate del bene a quelli che v’odiano; benedite quelli che vi maledicono, pregate per quelli che v’oltraggiano” (Luca 6:27-28). Quindi sappiamo come dobbiamo comportarci anche verso quegli Ebrei che sono nostri nemici, che ci odiano, che ci maledicono e che ci oltraggiano. Così si è comportato l’apostolo Paolo, “Ebreo d’Ebrei” (Filippesi 3:5), verso gli Ebrei di collo duro, incirconcisi di cuore e di orecchi, che lo odiarono e procacciarono il suo male, cercando persino di ucciderlo a motivo di Gesù Cristo. Imitatelo!

Leggi tutto… “● In merito agli Ebrei e al moderno Stato d’Israele”

febbraio 22nd, 2018 Posted by | Confutazioni, Insegnamenti, Israele | no comments

● Le ADI negano che i Giudei hanno ucciso il Signore Gesù

Il primo Aprile 2017 presso il locale di culto ADI di Via Susanna a Catania, il pastore Luc Henrist, parlando degli Ebrei, ha detto che l’idea che gli Ebrei hanno ucciso Gesù è una falsa idea, infatti ha affermato:

«Tanta gente pensa per esempio che gli Ebrei hanno ammazzato Gesù. Se leggiamo bene la Bibbia vediamo che non sono gli Ebrei ad avere messo Gesù sulla croce, erano i soldati romani»

(video integrale https://youtu.be/A8fhoVSoHKw)

 

Idea falsa quella che sostiene che gli Ebrei hanno ucciso Gesù?

No, semmai l’idea falsa è quella che sostiene che gli Ebrei non hanno ucciso Gesù, infatti l’apostolo Pietro – che era ebreo di nascita – disse il giorno della Pentecoste a degli Ebrei a Gerusalemme:

“Uomini israeliti, udite queste parole: Gesù il Nazareno, uomo che Dio ha accreditato fra voi mediante opere potenti e prodigî e segni che Dio fece per mezzo di lui fra voi, come voi stessi ben sapete, quest’uomo, allorché vi fu dato nelle mani, per il determinato consiglio e per la prescienza di Dio, voi, per man d’iniqui, inchiodandolo sulla croce, lo uccideste” (Atti 2:22-23);

e in seguito sempre a degli Ebrei disse a Gerusalemme:

“L’Iddio d’Abramo, d’Isacco e di Giacobbe, l’Iddio de’ nostri padri ha glorificato il suo Servitore Gesù, che voi metteste in man di Pilato e rinnegaste dinanzi a lui, mentre egli avea giudicato di doverlo liberare. Ma voi rinnegaste il Santo ed il Giusto, e chiedeste che vi fosse concesso un omicida; e uccideste il Principe della vita, che Dio ha risuscitato dai morti; del che noi siamo testimoni” (Atti 3:13-15).

E sempre Pietro, disse ai capi sacerdoti e gli anziani (che erano Ebrei):

“… se siamo oggi esaminati circa un beneficio fatto a un uomo infermo, per sapere com’è che quest’uomo è stato guarito, sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele che ciò è stato fatto nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti; in virtù d’esso quest’uomo comparisce guarito, in presenza vostra” (Atti 4:9-10).

E Stefano davanti al Sinedrio giudaico disse:

“Gente di collo duro e incirconcisa di cuore e d’orecchi, voi contrastate sempre allo Spirito Santo; come fecero i padri vostri, così fate anche voi. Qual dei profeti non perseguitarono i padri vostri? E uccisero quelli che preannunziavano la venuta del Giusto, del quale voi ora siete stati i traditori e gli uccisori” (Atti 7:51-52).

Ed infine l’apostolo Paolo, anche lui ebreo come Pietro, dice ai Tessalonicesi che i Giudei “hanno ucciso e il Signor Gesù e i profeti” (1 Tessalonicesi 2:15).

Dunque, fratelli, credete a quello che sta scritto nella Bibbia, e rigettate questa ennesima menzogna insegnata dalle ADI.

La grazia del Signore sia con voi

Giacinto Butindaro

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2017/04/02/le-adi-negano-che-i-giudei-hanno-ucciso-il-signore-gesu/

_________________________________________

Quelli che seguono sono alcuni commenti tratti dalla pagina web dell’articolo, tra cui l’intervento dello stesso Luc Henrist:

29 Responses to Le ADI negano che i Giudei hanno ucciso il Signore Gesù

Leggi tutto… “● Le ADI negano che i Giudei hanno ucciso il Signore Gesù”

febbraio 22nd, 2018 Posted by | Ebrei, Ebrei Messianici, Luc Henrist | no comments

● Come i lupi usano la Scrittura

comeilupi

 

Anche i lupi usano la Scrittura, ma la usano per indurre i santi a ribellarsi alla Parola di Dio e rigettarla. Infatti usano i seguenti versetti biblici per i seguenti motivi.


“Infatti, quando i Gentili che non hanno legge, adempiono per natura le cose della legge, essi, che non hanno legge, son legge a se stessi; essi mostrano che quel che la legge comanda è scritto nei loro cuori per la testimonianza che rende loro la coscienza, e perché i loro pensieri si accusano od anche si scusano a vicenda” (Romani 2:14-15), per indurli a credere che all’infuori di Gesù c’è salvezza (e quindi gli Ebrei, i Mussulmani, i Buddisti, i Taoisti, etc. si salvano senza credere che Gesù è il Cristo), quando invece noi sappiamo che “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12) e che “chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:16). Per costoro dunque Gesù non è il Salvatore del mondo, ma uno dei tanti salvatori, e quindi non è il Cristo.

“Dio è amore” (1 Giovanni 4:8), per indurli a credere che Dio non odia nessuno, non è adirato con nessuno e non castiga nessuno, quando invece noi sappiamo che Dio odia “tutti gli operatori d’iniquità” (Salmo 5:5), “s’adira ogni giorno” (Salmo 7:11), “castiga le nazioni” (Salmo 94:10), e “flagella ogni figliuolo ch’Egli gradisce” (Ebrei 12:6).

“Dov’è lo Spirito del Signore, quivi è libertà” (2 Corinzi 3:17), per indurli a credere che sono liberi di divertirsi e di peccare, quando noi sappiamo che è scritto: “Non fate della libertà un’occasione alla carne” (Galati 5:13) ed anche: “Così dunque, fratelli, noi siam debitori non alla carne per viver secondo la carne; perché se vivete secondo la carne, voi morrete” (Romani 8:12-13).

“Coi Giudei, mi son fatto Giudeo, per guadagnare i Giudei” (1 Corinzi 9:20), per indurli a conformarsi al presente secolo malvagio (ricorrendo a scene teatrali, mimi, pupazzi, musica rock etc.) quando invece è scritto: “Non vi conformate a questo secolo” (Romani 12:2).

“Non siate d’intoppo né ai Giudei, né ai Greci, ….” (1 Corinzi 10:32), per indurli a credere che rivolgere ai peccatori questo messaggio: “Ravvedetevi e credete all’evangelo” (Marco 1:15), significa essere loro d’intoppo!

“Chiunque manda via sua moglie, quando non sia per cagion di fornicazione, e ne sposa un’altra, commette adulterio” (Matteo 19:9), per indurre i divorziati a risposarsi e commettere quindi adulterio perché è altresì scritto: “Chiunque manda via la moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio” (Luca 16:18).

“Siate dunque prudenti come i serpenti” (Matteo 10:16), che però da loro viene citato così ‘Siate dunque astuti come i serpenti’, per indurre i santi ad essere astuti, e quindi a frodare lo Stato e il prossimo con ogni sorta di inganno e di menzogna. Costoro dunque hanno mutato la prudenza in astuzia, e questo perché sono servitori del serpente antico che “sedusse Eva con la sua astuzia” (2 Corinzi 11:3).

Leggi tutto… “● Come i lupi usano la Scrittura”

febbraio 22nd, 2018 Posted by | Confutazioni, Esortazioni | no comments