Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Perché Barbara D’Urso fa tremare e infuriare tanti «pastori» pentecostali

 

Share

aprile 6th, 2019 Posted by | Confutazioni, Federazione delle Chiese Evangeliche Pentecostali, Messaggio prosperità, Pentecostali | 3 comments

3 Responses to “● Perché Barbara D’Urso fa tremare e infuriare tanti «pastori» pentecostali”

  1. Ho ascoltato una registrazione recente di enzo, pastore di missione paradiso (terreno,con tutti i soldi che spillano a questi poveri ingenui) e ho scritto nel commento quello che mi veniva dal cuore. Non so se leggono, la stessa cosa la fa il suo socio Porrello. Quello che mi è venuto dal cuore è che Gesù disse che quando LUI RITORNERà, troverà la FEDE sulla terra? allora DA CHI VIENE tutto questo risveglio dietro i loro INSEGNAMENTI? certamente NON dal SIGNORE, allora VENGONO dall’AVVERSARIO che è satana. Questo è il mio pensiero. Pace a voi.

  2. Meno male che esistono anche veri uomini di Dio che fanno la sua volontà , veri pastori che hanno cura delle sue pecorelle , mostrando in atti di carità e umiltà il vero amore di Dio.Non perché lo dico io ma dai frutti che essi danno, come nella mia comunità Evangelica

  3. Salve, prima cosa la signora Barbara si deve scusare con Gesù, e consiglio vivamente di aprire una bibbia. Il Signore Gesù è stato chiaro, i gay non vanno in paradiso sono blasfemia. Così sta scritto, e chiunque cambia una sola parola o significato avrà punizone eterna. E consiglio vivamente di chiedere scusa e di pentirsi vivamente, dato che la punizione può arrivare anche prima del giudizio, e potrebbe essere molto dolorosa, senza contare che ha bestemmiato contro lo Spirito Santo, reo di peccato eterno senza perdono. Così sta scritto nelle sacre scritture.

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete NON SARANNO fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"