Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Sulle linee cellulari umane usate per la produzione dei vaccini

 

Share

Gennaio 26th, 2021 Posted by | Feti Abortiti, Vaccini, Vaccini effetti collaterali | 3 comments

3 Responses to “● Sulle linee cellulari umane usate per la produzione dei vaccini”

  1. Grazie mille per aver condiviso queste informazioni utilissime (non solo per persone credenti)

    La foto col piedino del bambino abortito è agghiacciante: è la prima volta che vedo una cosa così tremenda. Avevo già visto immagini di feti abortiti, insanguinati o fatti a pezzi, ma la foto dell’articolo è ancora più agghiacciante.

    Quanto ai vaccini, premettendo che io non ho studiato medicina, credo che in diversi casi possono realmente sconfiggere certe malattie (mi viene in mente il vaiolo, credo che nessuno si ammali più di vaiolo ormai da due secoli a questa parte, credo…) ma hanno anche molti effetti collaterali come hanno dimostrato anche diverse analisi su questi nuovi vaccini anticovid.
    Gli effetti collaterali mi spaventano molto…
    Pensando che poi vengono fatti anche partendo da feti, il tutto è ancora più inquietante…
    ad ogni modo trovo che sia anticostituzionale e totalitario obbligare persone (credenti o meno) a vaccinarsi a forza.
    è una violazione della libertà personale, visto che una persona, per motivi vari, che siano la paura per gli effetti collaterali oppure il rifiuto di usare qualcosa ottenuto dai feti, potrebbe rifiutare questo o quel trattamento sanitario o pseudosanitario, ed è legittimo che lo faccia.

  2. Grazie. Spero possano contribuire a fare luce sull’argomento soprattutto dal punto di vista etico, oltre che salutistico.
    Molte malattie comunque sono scomparse con il miglioramento delle condizioni igienico sanitarie, anziché per i vaccini. Se penso che solamente negli anni 60/70 qui da noi in Italia si buttava l’immondizia nelle condutture condominiali (con tutto ciò che comportava, blatte ecc…) e perfino la semplice carta igienica non tutti ce l’avevano (in molte case si usavano addirittura i fogli dei quotidiani). Per non parlare di condutture fognarie e acqua potabile nelle case che ha contribuito moltissimo alla salute personale. In un suo vecchio spettacolo perfino Beppe Grillo faceva notare come alcune malattie come la difterite o la poliomielite stavano scomparendo spontaneamente e non per l’uso dei vaccini:
    http://nicolaiannazzo.org/video/Grillo_contro_vaccini_1998.mp4

  3. Sì, probabilmente è il discorso del curare meglio l’igiene (cosa che non si faceva più di tanto prima del Novecento, per motivi legati alla povertà ecc.) più che non i vaccini.

    Guardi, sono ora sul profilo facebook del gruppo “Il danno nascosto”, sto leggendo tutte le notizie di cronaca relative alla morte di gente che si è vaccinata… già sapevo che avevano avuto paralisi, diversi altri sono morti per infarto qualche ora o giorno dopo che si sono vaccinati…
    direi che cominciano ad essere veramente tanti gli effetti collaterali, non sono “coincidenze” come le stanno facendo passare, visto che i sintomi si ripetono uguali nelle persone vaccinate, escludo che “la stessa paralisi” venga a diverse persone che hanno preso lo stesso vaccino, “così, per caso”. Considerato che le paralisi non sono così frequenti.

    Uno degli ultimi deceduti, tale Mauro Valeriano D’Auria, 45 anni, era pure uno sportivo, un tennista, in ottima salute:
    ha avuto due infarti.

    Quindi la ringrazio per tutti i link e video che ha messo, e spero che questo mio commento sia letto da tanta gente. Ho messo il nome del medico morto, basta leggere gli articoli su internet, ciascuno si farà la sua idea.
    Io me la sono già fatta.

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete possono infatti non essere fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"