Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Uno sguardo a ‘la porta dell’inferno’, per risvegliare la memoria

Gli abitanti locali lo hanno chiamato ‘La porta dell’inferno’, ma il suo nome ufficiale è il Darvaza Gas Crater.

Si trova a Darvaza, nel Turkmenistan ed è un cratere con un diametro calcolato tra i 60 e i 100 metri.

Questo gigantesco ‘buco’ risale a 40 anni fa (1971) e la sua origine è la seguente: l’allora Unione Sovietica finanziò una spedizione in questa regione al fine di trovare giacimenti di gas naturale; i geologi incaricati della ‘missione’ iniziarono le trivellazioni, ma nel corso dei lavori ci fu un cedimento della superficie sovrastante una caverna sotterranea piena di gas velenosi. Per far sì che tali gas non raggiungessero il vicino paese di Darvaza, furono incendiati nella speranza che il fuoco poi si spegnesse in pochi giorni. Ma da allora quei fuochi continuano a bruciare. Di notte, la luce prodotta dalla combustione è visibile a molti chilometri di distanza.

Ho messo questo video che riprende questo cratere per ricordarvi che esiste realmente un luogo di tormento nel cuore della terra che si chiama soggiorno dei morti e dove arde un fuoco non attizzato da mano d’uomo, e dove vanno le anime dei peccatori, in attesa di essere poi giudicati nel giorno del giudizio e gettati in un altro luogo di tormento chiamato Geenna, o stagno ardente di fuoco e di zolfo, dove saranno tormentati anima e corpo per l’eternità.

Leggi tutto… “● Uno sguardo a ‘la porta dell’inferno’, per risvegliare la memoria”

luglio 26th, 2011 Posted by | Darvaza gas crater, Door to Hell, Fuoco eterno, Inferno, Porta dell'inferno, Turkmenistan | no comments