Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● 18 Messaggi audio sul proponimento dell’elezione di Dio e la predestinazione

“Niuno può venire a me se non che il Padre, il quale mi ha mandato, lo attiri (Giov. 6:44)

“Niuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre(Giov. 6:65)

“Poiché a voi è stato dato, … di credere in lui” (Filippesi 1:29))

“… i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d´uomo, ma son nati da Dio” (1° Giovanni 1:13)

“E tutti coloro che erano preordinati alla vita eterna, credettero” (Atti 13:48 nuova Diodati)

“Che diremo dunque? V’è forse ingiustizia in Dio? Così non sia. Poiché Egli dice a Mosè: Io avrò mercé di chi avrò mercé, e avrò compassione di chi avrò compassione. Non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia. Poiché la Scrittura dice a Faraone: Appunto per questo io t’ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza, e perché il mio nome sia pubblicato per tutta la terra. Così dunque Egli fa misericordia a chi vuole, e indura chi vuole (Rom. 9:14-18).

___________________________________________________

Se desideri approfondire la dottrina del proponimento dell’elezione di Dio e della predestinazione ascolta i seguenti messaggi audio mp3:

Leggi tutto… “● 18 Messaggi audio sul proponimento dell’elezione di Dio e la predestinazione”

settembre 9th, 2012 Posted by | Confutazioni, Dottrine false, Elezione in Cristo, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Predestinazione, Proponimento dell'elezione di Dio | one comment

● Francesco Toppi accusa l’apostolo Paolo di avere cercato di conquistare i filosofi greci con la filosofia

Difendiamo l’apostolo Paolo dagli attacchi di Francesco Toppi

(90 minuti – scarica mp3)



_________________________

Fratelli nel Signore, voglio che sappiate che Francesco Toppi, durante il XV Convegno Pastorale tenutosi ad Acireale il 30 Aprile1998 – quindi quando era Presidente delle ADI – in una sua predicazione dal titolo ‘La potenza di Dio’, ha accusato l’apostolo Paolo di avere cercato di conquistare i filosofi greci con la filosofia.

Ecco le sue stolte parole:

‘Paolo l’apostolo – è fuori argomento – ma Paolo l’apostolo ha fatto due tre errori nella sua vita. E uno di questi errori è stato la sua predicazione ad Atene, all’Areopago. Paolo era preparatissimo, certamente era all’epoca uno dei più grandi teologi esistenti, conosceva la filosofia, conosceva le scienze, e andando lì all’Areopago fra i filosofi cominciò – ebbè sapete la vecchia natura è la vecchia natura – a cercare di far capire a loro che in fin dei conti quello che lui diceva – lui non era una persona che non sapeva – e cominciò a trattarli parlando loro della filosofia, citando i poeti greci, quando però necessariamente dovette spiegare il fatto della resurrezione, che quelli non credevano, cominciarono a beffarlo e voltarono le spalle e se ne andarono. E l’unico che si convertì fu il custode dell’Areopago. Era andato per conquistare i filosofi con la filosofia, ma il custode dell’Areopago non avrà capito tutta la parte precedente del messaggio, avrà capito quella alla fine, e ha aperto il cuore e il Signore l’ha salvato’.

Ecco in questo video la parte della predicazione che ho trascritto qua sopra.

In queste parole ci sono diverse menzogne, peraltro dette da Toppi con quel suo ben noto ghigno diabolico, e con quell’espressione facciale caratteristica di quelli che mentono contro la verità (osservatelo bene in faccia mentre parla contro l’apostolo Paolo).

La prima menzogna è che Leggi tutto… “● Francesco Toppi accusa l’apostolo Paolo di avere cercato di conquistare i filosofi greci con la filosofia”

maggio 20th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Dottrine false, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi | 2 comments

● Contro l’errato insegnamento che Gesù nel Getsemani sanguinò dalla fronte, pregando il Padre di non farlo morire in croce


“…non berrò io il calice che il Padre mi ha dato?” (Giov. 18:11)

___________________

Sin dagli inizi della mia conversione ho sentito spesso insegnare da molti predicatori che le parole di Gesù nella Sua preghiera al Padre nel Getsemani:

“Padre, se tu vuoi, allontana da me questo calice!” (Luca 22:42)

… si riferissero al fatto che Gesù, a causa della sua debolezza umana, pregasse intensamente il Padre (addirittura sudando sangue!) chiedendo se fosse possibile, di non farlo morire sulla croce!

Va subito detto che questo insegnamento è per me biblicamente inaccettabile!

Il calice che Gesù pregò il Padre di non bere nel giardino del Getsemani non poteva essere affatto il calice della Sua morte espiatrice in croce, per svariate ragioni che fra breve mostrerò, ma si trattava invece di qualcos’altro che avvenne, appunto, proprio nel Getsemani poco prima d’essere arrestato.
Ora questa a mio avviso errata interpretazione è insegnata sia nel mondo Cattolico che in quello Evangelico.
Ad esempio su un sito Internet delle ADI (curato da Nello Covino), in questo articolo intitolato: “Sofferenza per i figli di Dio”, leggiamo:

“Anche Gesù, la persona più vicina al cuore di Dio, ma nello stesso tempo simile alla natura dell’uomo e quindi capace di comprenderne le reazioni, di fronte alla croce si sente “oppresso da tristezza mortale” e chiede al Padre di liberarlo da quella morte terribile: “Abbà, Padre! Ogni cosa ti è possibile; allontana da me questo calice!” (Marco 14:36). Nell’uomo Gesù c’è il rifiuto per quello che dovrà accadergli di lì a poco; in Lui si è scatenato un conflitto talmente forte tra il desiderio di servire Dio e l’inaccettabilità umana del suo piano, da portarlo a sudare gocce di sangue.”
(Da: http://www.cristianievangeliciadi.it/studi-soft/273-sofferenza-per-i-figli-di-dio.html).

(Cliccate per ingrandire)

Oppure come su quest’altro sito delle ADI, in questa meditazione intitolata: “i miracoli”, dove leggiamo:

Leggi tutto… “● Contro l’errato insegnamento che Gesù nel Getsemani sanguinò dalla fronte, pregando il Padre di non farlo morire in croce”

marzo 25th, 2012 Posted by | Calice croce, Confutazioni, Dottrine false, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Gesù Cristo, Getsemani, Giovanni Luzzi, Hematridosis, Sangue fronte Gesù, Tristezza mortale | no comments

● Francesco Toppi: ‘Giobbe era orgoglioso della propria giustizia e della propria rettitudine’

Introduzione

Francesco Toppi, ex presidente delle ADI, ha scritto riguardo alle sofferenze patite da Giobbe:

‘Il lettore superficiale di questo libro, il più antico della Bibbia, ritiene che Dio abbia permesso a Satana di colpire Giobbe per provare la sua fedeltà verso l’Eterno.

A parte il fatto che sarebbe tremendo pensare che Dio permetta all’avversario di divertirsi con i credenti, come i bambini fanno con i giocattoli, occorre ricordare che, se così fosse, il Creatore e Signore dell’Universo non potrebbe essere riconosciuto per quello che veramente è: “… Dio è amore …” (1 Giovanni 4:16).

Inoltre, se Egli avesse avuto bisogno di mettere alla prova la fedeltà di Giobbe, dovrebbe mettere alla prova nello stesso modo la fedeltà di tutti quelli che lo seguono, ma vorrebbe dire che non riconosciamo la Sua onniscienza. Egli ci conosceva ancora prima della nostra nascita.

Allora, perchè Dio permise questa prova? Per disciplina; Giobbe era timorato di Dio ed integro, ma purtroppo non si rendeva conto che era orgoglioso della propria giustizia e della propria rettitudine.

Leggi tutto… “● Francesco Toppi: ‘Giobbe era orgoglioso della propria giustizia e della propria rettitudine’”

marzo 9th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Giobbe | no comments

● La visione ricevuta da Alessandro Elim Sacco, poco prima di andare col Signore

Alessandro Elim Sacco (1977-2012)


Come Dio ci guida – Sogni, visioni e rivelazioni

(166 minuti – scarica mp3)


________________________

E’ di ieri, mercoledì 7 marzo 2012, la notizia diffusa attraverso diversi siti web (vedi qui oppure qui), della dipartenza col Signore da parte di Alessandro Elim Sacco, dal 1995 membro della missione evangelistica “Cristo è la Risposta”, avvenuta a causa di un incidente stradale mentre si trovava in Messico dove era da poco atterrato per visitare la missione “Cristo es la respuesta”.

In questi due video su Youtube possiamo ascoltare la sua testimonianza e vederlo in un suo recente viaggio in Botswana (Sud Africa):

Poco prima di partire per il Messico, sul suo profilo facebook, Alessandro Sacco raccontò però d’avere avuto una visione da parte del Signore durante una riunione di preghiera.

Queste le sue parole:

“Pace a tutti. Sono in partenza per il Messico. Volevo condividere con voi una cosa che mi è successa.
Ieri sera durante una riunione di preghiera il Signore mi ha dato una visione.

Leggi tutto… “● La visione ricevuta da Alessandro Elim Sacco, poco prima di andare col Signore”

marzo 8th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Alessandro Sacco, Antipentecostali, Assemblee di Dio in Italia, Dottrine false, Errori Dottrinali nelle ADI, Luigi Arcella, Sogni, visioni e rivelazioni | 2 comments

● Per le A.D.I. la Nuova Gerusalemme è una città simbolica: vergogna!

Confutazione della dottrina “il fuoco dell’inferno è allegorico e la Nuova Gerusalemme è un simbolo”

(114 minuti – scarica mp3)


_____________________________

Le A.D.I. insegnano che il linguaggio usato da Giovanni nell’Apocalisse a riguardo della città santa è figurativo e non corrisponde alla realtà.

In sostanza dicono che le cose che dice Giovanni sulla santa città non sono da prendere alla lettera ma simbolicamente. Da qui le loro affermazioni che il muro della città non è in realtà di diaspro e che la piazza della città non è d’oro puro….!!

Nel libro di Oswald Sanders dal titolo Essere con Cristo che è stato pubblicato in Italia da ADI-MEDIA, e che al suo interno ha la prefazione di Francesco Toppi che di esso dice:

‘Oswald Sanders ha la grande abilità di riassumere in pochi capitoli con un linguaggio semplice tutta l’escatologia biblica, che altri studiosi hanno trattato in voluminose pubblicazioni … egli ha esposto l’argomento con estrema chiarezza’ (pag. 5),

dico, in questo libro troviamo scritto quanto segue a proposito della Nuova Gerusalemme:

‘Un caso di interpretazione in chiave simbolica, che vale la pena citare, viene fatto anche da un altro scrittore evangelico nel libro dal titolo La Rivelazione di Gesù Cristo; lo menziono perché esso sembra accordarsi più con l’intero tenore del libro dell’Apocalisse che con il punto di vista opposto. L’autore sostiene che un’interpretazione letterale risulta inaccettabile a motivo di implicite difficoltà.

Bisogna davvero credere che lì esistano vaste masse di oro solido, di cui gli angeli stanno misurando le barre e del quale le strade sono ricoperte? …. Questa opinione non può essere sostenuta coerentemente senza fare violenza al linguaggio figurativo …. ‘i fiumi d’acqua viva’ sono, incontestabilmente una figura dello Spirito Santo (cfr. Giovanni 7:37,38).

Ma questa affermazione è indubbiamente simbolica, per analogia, lo sarà quella di un …. albero della vita …. e le foglie dell’albero sono per la guarigione delle nazioni. In quanto sarebbe contraddittorio parlare di vita e di guarigione, così come la intendiamo noi, in un contesto di perfezione celeste …. La sposa – una città.

Il leone – un Agnello. Anche in questo caso ci troviamo di fronte a dei simbolismi ed è ragionevole dedurre che la città è un simbolo della chiesa ideale come Dio l’ha concepita al principio, e come sarà alla fine: ‘senza macchia, senza ruga o cosa alcuna simile, ma santa ed irreprensibile ….

Non possiamo interpretare uno scritto simbolico in modo meccanico e letterale ….

Porte di perle e strade d’oro sono descrizioni chiaramente figurative e dovrebbero essere considerate tali …’ (J. Oswald Sanders, Essere con Cristo cosa di gran lunga migliore, ADI-Media Roma 1999, pag. 129-130, 132, 39).

Dunque nelle ADI non viene insegnato che l’oro della Nuova Gerusalemme è realmente oro, come non viene insegnato che il diaspro di cui è fatto il muro della santa città sia veramente diaspro. Leggi tutto… “● Per le A.D.I. la Nuova Gerusalemme è una città simbolica: vergogna!”

marzo 6th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Boris Pilipchuk ucraina, Confutazioni, Errori Dottrinali nelle ADI, Nuova Gerusalemme | no comments

● ADI: l’ambiguità nel parlare della Nuova Gerusalemme

Rodolfo Arata, pastore di una Chiesa ADI di Palermo, durante il Culto del 20 Giugno 2010 ha predicato un sermone dal titolo ‘La città più bella’, e dopo avere letto tutta la descrizione della Nuova Gerusalemme ha affermato quanto segue:

‘… ho letto questo capitolo, anzi è più di un capitolo perchè siamo passati anche al capitolo 22, dove c’è questa descrizione meravigliosa, e noi fratelli e sorelle, siamo liberi di accogliere questa descrizione e di accettarla nel suo senso più letterale – quindi, oro, perle, materiali preziosi – o di vedere in essa comunque dei simboli, perchè le prime pagine, le ultime pagine della Bibbia, sono appunto pagine anche ricche di simboli, ma comunque quale che sia il senso che vogliamo dare a queste parole, sono parole che toccano il nostro cuore, e alimentano la nostra gloriosa speranza nella vita eterna. Gloria al nome santo del Signore!’

Ascoltatelo scaricando il file audio qua:

Ecco dunque quale è il linguaggio adottato da certi pastori ADI quando devono parlare della città celeste, che si chiama Nuova Gerusalemme: un linguaggio che lascia agli uditori libertà di scelta, nel senso che lascia liberi i credenti di accettare la Nuova Gerusalemme come una città celeste reale, fatta con tutti quei materiali preziosi descritti da Giovanni e contenente esattamente e realmente tutto quello che afferma Giovanni; o di rifiutare il senso letterale, e quindi di interpretare la città come un simbolo o parte dei suoi componenti come simbolici.

Perchè questo?

Perchè devono essere Leggi tutto… “● ADI: l’ambiguità nel parlare della Nuova Gerusalemme”

marzo 6th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Chiesa ADI Palermo, Cose strane, Errori Dottrinali nelle ADI, Escatologia, Nuova Gerusalemme, Rodolfo Arata Pastore ADI | no comments

● Le ADI come gli Avventisti e i Testimoni di Geova: ‘‘I cieli e la terra non saranno annientati ma solo rinnovati’’

Confutazione della dottrina delle A.D.I. “i cieli e la terra non saranno annientati ma solo rinnovati”

(75 minuti – scarica mp3)


_______________

Introduzione

Nel periodico Cristiani Oggi, organo ufficiale delle Assemblee di Dio in Italia, dell’agosto 1996, in un articolo dal titolo ‘I nuovi cieli e la nuova terra saranno una totale nuova creazione o sarà quella attuale rinnovata?’ a firma di Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, si leggono le seguenti parole:

‘…. non esiste neanche un verso biblico che provi l’annientamento o la distru­zione degli elementi’ (Cristiani Oggi, 1-31 Agosto 1996, pag. 2)

ed ancora:

‘Nella Scrittura non ci viene mai detto che i nuovi cieli e la nuova terra saranno completamen­te nuovi, ma che la creazione attuale sarà, invece, restaurata e modificata’ (Ibid. pag. 2).

In altre parole i cieli che noi vediamo adesso come pure la terra dopo che saranno rinnovati o restaurati sussiste­ranno in perpetuo.

Confutazione

Adesso passeremo alla confutazione di questa dottrina che è insegnata oltre che dalle Assemblee di Dio in Italia (a tale riguardo và detto che però non tutti la condividono) anche da altre Chiese Pentecostali e da tante altre Chiese Evangeliche e per finire anche da diverse sètte (tra cui i Testimoni di Geova e gli Avventisti).

Leggi tutto… “● Le ADI come gli Avventisti e i Testimoni di Geova: ‘‘I cieli e la terra non saranno annientati ma solo rinnovati’’”

marzo 4th, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Confutazioni, Dottrine false, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Francesco Toppi, Gap-theory | no comments

● Le ADI hanno aperto la porta alle ere geologiche, e quindi alla teoria dell’evoluzione della terra

La Massoneria smascherata (5) – Trinità e Creazione

(109 minuti – scarica mp3)


(Predicazione del 07 febbraio 2013 relativo al presente articolo per attinenza d’argomento, cioè il voler conciliare fede e scienza da parte di molte Chiese Evangeliche e questo dietro l’influenza della Massoneria – vedi link)

———————

Le Assemblee di Dio in Italia hanno aperto la porta alle ere geologiche della terra, in quanto ammettono che i sei giorni della creazione descritti nel capitolo 1 del libro della Genesi possono riferirsi ad ere geologiche.

Ecco infatti cosa si legge nel Nuovo Commentario Biblico Illustrato, di Merrill Unger, riveduto, aggiornato ed ampliato dal Prof. Gary N. Larson, e che è stato ‘tradotto’ dalle ADI ed ha la prefazione di Francesco Toppi (ex-presidente delle ADI):

‘I sei giorni della creazione in Gen. 1 possono rappresentare: (1) letteralmente giorni di 24 ore di creazione; 2) letteralmente giorni di 24 ore di rivelazione divina della creazione; (3) ere geologiche estese o epoche preparatorie per il successivo insediamento da parte dell’uomo; oppure (4) uno schema di rivelazione per riassumere l’attività creativa di Dio, affermando che ‘in Lui sono state create tutte le cose, che sono nei cieli e sulla terra; le visibili e le invisibili’ (Col. 1:16)’ (Merrill F. Hunger – Gary N. Larson, Nuovo Commentario Biblico Illustrato, ADI-Media, 2009, pag. 37-38).

Quindi le ADI ammettono che la teoria che sostiene che Dio dopo avere creato la materia la fece ordinare e disporre nel corso di secoli innumerevoli, lunghi periodi geologici – che peraltro è sostenuta anche dalla Chiesa Cattolica Romana – possa avere una base biblica.

Ecco che cosa leggono molti credenti anche qui in Italia in questo Commentario Biblico, che ha ‘l’imprimatur’ delle ADI, a proposito dei 6 giorni della creazione descritti nella Genesi: che essi possono rappresentare ere geologiche estese. Questi sono vani ragionamenti, imposture che non hanno nulla a che fare con la verità. E noi dinnanzi a queste parole che rodono come fa la cancrena non possiamo starcene in silenzio ma vogliamo levare la nostra voce contro di esse e dimostrarne la falsità.

Nel libro della Genesi a proposito della creazione sono scritte per ben sei volte queste parole: Leggi tutto… “● Le ADI hanno aperto la porta alle ere geologiche, e quindi alla teoria dell’evoluzione della terra”

marzo 3rd, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Confutazioni, Ere geologiche, Errori Dottrinali nelle ADI, Evoluzione, Falsi insegnamenti, Gap-theory | no comments

● Le ADI insegnano la gap-theory, che è una eresia

Introduzione

Quando le ADI parlano della creazione di tutte le cose, occorre tenere bene a mente che insegnano la cosiddetta gap-theory. Ma cosa afferma questa teoria?

Per spiegarlo citerò parte di un articolo scritto da Francesco Toppi, pastore delle ADI, apparso sul quindicinale Cristiani Oggi. Ecco le parole di Francesco Toppi:

‘Nel principio Iddio creò i cieli e la terra, e la terra era informe e vuota, e le tenebre coprivano la faccia della terra, e lo Spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque (Genesi 1:1-2). Genesi 1:1: “Nel principio Iddio creò i cieli e la terra” non descrive il primo passo della creazione, non si riferisce alla creazione dal nulla della materia informe, ma ad una creazione perfetta: “i cieli e la terra”. (…)

Questa creazione fisica originale risulta completa in sé, come tutte le cose che Dio crea, anche se di questa prima creazione non si conoscono i particolari. (…)

Genesi 1:2 sarebbe il risultato di una distruzione di una catastrofe e sottointende un risultato di un episodio della “protostoria” dell’universo. A questa iniziale creazione originale di Genesi 1:1 sarebbe seguita da un periodo indeterminato di tempo, al quale possono corrispondere tutte le ere geologiche di miliardi di anni, attualmente rilevati con mezzi radiometrici (…)

Leggi tutto… “● Le ADI insegnano la gap-theory, che è una eresia”

marzo 2nd, 2012 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Confutazioni, Davide di Iorio, Dottrine false, Ere geologiche, Errori Dottrinali nelle ADI, Evoluzione, Falsi insegnamenti, Francesco Toppi, Gap-theory, Thomas Chalmers | no comments

● Francesco Toppi e il servire Mammona

 

Nessuno può servire a due padroni

(72 minuti – mp3)


 _______________________

 Francesco Toppi nel rispondere alla domanda ‘Ho sentito ripetere che Gesù ama i poveri e odia i ricchi. E’ vero? Cosa afferma la Bibbia?’ dopo avere detto che Dio non ha riguardo alla qualità delle persone e che Gesù non caccia via nessuno di coloro che vanno a lui, prosegue dicendo:

‘Quando Gesù afferma: “Niuno può servire a due padroni; perché o odierà l’uno ed amerà l’altro, o si atterrà all’uno e sprezzerà l’altro. Voi non potete servire Dio ed a Mammona” (Matteo 6:24), si riferisce ai sentimenti dell’individuo. Mettere le capacità, le forze, gli interessi totalmente al servizio di Mammona (una parola aramaica che significa ‘ricchezza’), vuol dire essere schiavi delle ricchezze. ‘… l’amor del danaro è radice di ogni sorta di mali….’ (1 Timoteo 6:10). Questo intento è Leggi tutto… “● Francesco Toppi e il servire Mammona”

ottobre 16th, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Servizio a Mammona | no comments

● ADI: Il ministerio di pastore comprende tutti i ministeri e il profeta non annuncia avvenimenti futuri

DOTTRINA ADI

Le ADI nei loro Lineamenti Dottrinali affermano che la Sacra Scrittura ‘insegna che il Signore glorificato ha dato “gli uni come apostoli; gli altri, come profeti; gli altri, come evangelisti, gli altri come pastori e dottori”, quali strumenti di guida, d’insegnamento, di elevazione e di servizio per l’evangelizzazione del mondo, l’adorazione a Dio in Spirito e verità e l’edificazione del corpo di Cristo’ (Lineamenti Dottrinali ADI, Roma 1988, art. 11, pag. 39).

Ma va rimarcato che praticamente il solo ministerio da loro riconosciuto è quello di pastore, che avendo il ministerio della Parola ha tutti i ministeri.

Ecco infatti cosa dice Francesco Toppi:
Leggi tutto… “● ADI: Il ministerio di pastore comprende tutti i ministeri e il profeta non annuncia avvenimenti futuri”

ottobre 13th, 2011 Posted by | ADI - IBI, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Confutazioni, Dottrine false, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi, Ministeri, Ministeri Cristiani, Pastore di anime | no comments

● Pericolose somiglianze tra le ADI e la Chiesa Cattolica Romana

1) I cattolici romani si sono creati il purgatorio, e voi delle ADI la stanza di attesa;

2) I cattolici credono che la salvezza dipenda dall’uomo, e voi delle ADI credete la medesima cosa, dite che dipende dall’uomo l’essere salvati, rigettando la dottrina della grazia e della predestinazione, che sono strettamente legate;

3) I cattolici romani idolatri fanno culti al diavolo con le loro messe, e a voi membri delle ADI viene insegnato che ci DOVETE ANDARE alle messe per NON PECCARE contro i cattolici, invece andando peccate contro il Signore Gesù, perché la messa è una bestemmia contro Gesù Cristo;

4) Un prete cattolico romano ha persino parlato da un vostro pulpito, a Matinella, alla presenza di tante personalità DIRIGENTI DELLE ADI, mostrando palesemente che vi è una stretta comunione con i preti, non di certo una separazione netta;

5) Non evangelizzate più i cattolici romani dicendo loro che devono RAVVEDERSI e convertirsi dagli idoli all’Iddio vivente, come se possono credere e fare ciò che sempre hanno fatto, basta che frequentino il vostro locale di culto delle ADI. Tale cosa non la leggiamo nelle Scritture sacre, ma si sente solo dalla bocca dei vostri DIRIGENTI E PASTORI;

6) Leggi tutto… “● Pericolose somiglianze tra le ADI e la Chiesa Cattolica Romana”

ottobre 8th, 2011 Posted by | ADI - IBI, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Compromessi, Confutazioni, Ecumenismo, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Giuseppe Piredda | 3 comments

● ADI: i morti in Cristo non sono in cielo con il Signore Gesù

Pastore ADI Eliseo Cardarelli

Le ADI e i morti in Cristo

(75 minuti – mp3)


____________________

Fratelli nel Signore, le Assemblee di Dio in Italia insegnano che coloro che muoiono in Cristo si dipartono dal corpo ma vanno in un luogo appartato, dove non sono realmente con il Signore. In altre parole, essi si trovano in una sorta di anticamera del cielo e non vedono il Signore, che vedranno solo al Suo ritorno! Detto ancora in altre parole, i morti in Cristo non incontrano Cristo in cielo e non godono quindi della Sua reale (o letterale) presenza con loro.

Confesso che fino all’altro giorno non sapevo che le ADI insegnassero questo. Qualcuno forse si chiederà come l’ho scoperto o meglio come Dio me l’ha fatto scoprire, e allora lo racconto.

Il 3 Ottobre 2011 ricevo sul mio telefono cellulare un messaggio da parte di un fratello che frequenta una Chiesa ADI – un fratello peraltro che non conosco di persona – che mi dice: ‘… sono dispiaciuto che ieri il pastore abbia detto che mia mamma non è con Gesù ma in un luogo di aspettazione. Tu fratello insegni la verità. Grazie’.

Pensando che il fratello avesse capito male quello che aveva detto il pastore, gli telefono per parlare a voce con lui, ma mi conferma che ha detto proprio così, e che questo è l’insegnamento di quel pastore.

Leggi tutto… “● ADI: i morti in Cristo non sono in cielo con il Signore Gesù”

ottobre 8th, 2011 Posted by | ADI - IBI, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Eliseo Cardarelli Pastore ADI, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Escatologia, Falsi insegnamenti, Paradiso, Parousia, Ritorno di Cristo, Ritorno di Gesù | 3 comments

● Terremoti – Una parola di riprensione per Salvatore Cusumano, pastore ADI


Salvatore, tu meriti una severa riprensione pubblica per questo articolo insensato e pieno di menzogne che hai scritto e pubblicato su ‘Il Pruno Ardente’ (estate 2011, pag. 1) e che porta il titolo ‘Terremoti’.

Ecco il tuo articolo completo:

‘La cronaca di questi ultimi anni, al crudele ritmo scandito dalle moderne tecnologie, ci ha abituato a notizie in tempo reale dei cataclismi che scuotono il nostro pianeta. Le immagini desolanti di distruzione e di dolore corrono lungo le vie inestricabili del Web o attraversano l’etere e si materializzano sugli schermi di casa nostra. L’esigenza tutta umana di razionalizzare si concretizza nella domanda: “perché?”. Il non credente attribuisce la responsabilità all’ordine, o disordine, naturale. Il dubbioso argomenta che se vi fosse un Dio, non sarebbe buono ma responsabile di tali immani devastazioni. I credenti al contrario ritengono che Dio non sia causa di male, piuttosto la natura segue il proprio corso determinato dalla corruzione introdotta dal peccato del primo uomo. Alcuni fra loro, invece, ritengono che le calamità naturali siano il mezzo utilizzato da Dio per punire l’empietà umana.
Leggi tutto… “● Terremoti – Una parola di riprensione per Salvatore Cusumano, pastore ADI”

settembre 17th, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Dottrine false, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Salvatore Cusumano, Terremoto | one comment

● Rick Warren, le sue menzogne e i suoi diabolici piani

Guardatevi da Rick Warren

(87 minuti – scarica mp3)


____________________________

Introduzione

Rick Warren è il fondatore di una delle chiese più grandi degli Stati Uniti, la Saddleback Community Church di Lake Forest, situata nella regione di Orange County nello stato della California. Questa Chiesa è affiliata alla Convenzione Battista del Sud, ed è una Chiesa molto mondana, che tra le tante concupiscenze carnali che usa per attirare le masse usa anche la musica rock in quanto per Warren ‘non esiste la musica Cristiana. Ci sono solo testi Cristiani’‘There’s no such thing as Christian music. There are just Christian lyrics’ – (Rick Warren, SuperConference 2003, presso la Liberty University)!

Ha scritto diversi libri molto venduti nel mondo, tra cui la sua guida al ‘ministero’ della chiesa e l’evangelizzazione ‘The Purpose Driven Church’ (tradotto in italiano con il titolo: ‘La Chiesa Condotta da Propositi’); e ‘The Purpose Driven Life’ (tradotto in italiano come : ‘La Vita con uno Scopo’).

Entrambi questi libri sono stati pubblicati in Italia dalla casa editrice PubliElim, delle Chiese Elim in Italia (una denominazione pentecostale).

Sono libri che contengono diverse menzogne. I libri di Rick Warren in effetti non sono da tradurre o pubblicare, ma da bruciare. Coloro che li hanno tradotti e pubblicati sono proprio privi di discernimento spirituale, e di amore verso le pecore del Signore. Ma d’altronde i suoi libri vendono, e quindi per amore del denaro coloro che servono Mammona sono disposti anche a diffondere i suoi libri.

Nel 2009 Warren fu chiamato a Washington a pronunciare la preghiera ufficiale alla cerimonia di insediamento di Barack Obama. Leggi tutto… “● Rick Warren, le sue menzogne e i suoi diabolici piani”

settembre 8th, 2011 Posted by | ADI - IBI, ADI (Assemblee di Dio in Italia), Alton Garrison, Apostasia, Assemblee di Dio in Italia, Assemblee di Dio USA, Assistente Sovrintendente delle Assemblee di Dio USA, Battisti in America, Dieta, Dottrine false, Ecumenismo, Eresie di perdizione, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Fiuggi 2011 ADI, George Wood, Incontro giovanile fiuggi ADI, Mondane concupiscenze, Mondanità, Musica "cristiana" moderna, Musica Rock, New Age (Nuova Era), Occultismo e Spiritismo, Piano della pace, Piano di daniele, Rick Warren, Saddleback Community Church, XXXVI Incontro Nazionale Giovanile ADI-IBI, Yoga | one comment

● A cosa porta il rigetto del proponimento dell’elezione di Dio

A cosa porta il rigetto del proponimento dell’elezione di Dio

(1° parte – 107 minuti – scarica mp3)


(2° parte – 81 minuti – scarica mp3)


(3° parte – 108 minuti – scarica mp3)


_____________________

Introduzione

Fratelli, voglio che sappiate che il rigetto della dottrina dell’elezione, essendo questa dottrina biblica, ha delle conseguenze nefaste o negative sulla vita del credente, e non può essere altrimenti perchè ogni qual volta si rigetta una dottrina della Bibbia ci sono dei risvolti nefasti.

Ed è proprio di queste conseguenze che voglio parlarvi affinchè riconosciate quanto sia grave e pericoloso rigettare questa così importante dottrina biblica.

Le cose che leggerete sono le conclusioni a cui sono arrivato dopo tanti anni, dopo avere parlato con credenti che rigettano il proponimento dell’elezione di Dio, letto o ascoltato tanti discorsi di pastori e predicatori che rigettano l’elezione, e considerato la loro condotta e il loro modo di evangelizzare.

● A farsi un Dio su misura

Il rigetto dell’elezione porta a farsi un Dio su misura, perchè porta ad adattare Dio alle proprie idee. Vediamo quindi come è questo Dio a misura d’uomo che costoro si sono fatti. Un Dio che non regna sovrano su tutto e tutti, in quanto esistono degli eventi che accadono per caso

L’iddio di questi credenti non regna sovrano su tutto e tutti, perchè loro dicono che ci sono degli eventi che accadono semplicemente per caso. Costoro dunque credono al caso.
Secondo la Scrittura invece nulla avviene per caso, infatti persino un Leggi tutto… “● A cosa porta il rigetto del proponimento dell’elezione di Dio”

agosto 26th, 2011 Posted by | Confutazioni, Dottrine false, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Predestinazione, Proponimento dell'elezione di Dio | 3 comments

● Si sono fatti un Dio su misura

Introduzione

Roma, Agosto 2011

Nel corso del tempo molti – appartenenti alle religioni più diverse – hanno cercato di rappresentare Dio in svariate maniere basandosi sulla loro immaginazione. Questo dura fino ad oggi, infatti tanti pagani si fanno delle immagini e delle sculture al fine di rappresentare Dio, cioè il sembiante di Dio.
Questo è peccato, perchè viola il comandamento di Dio che afferma:

“Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti” (Esodo 20:4-6), “Or dunque, siccome non vedeste alcuna figura il giorno che l’Eterno vi parlò in Horeb in mezzo al fuoco, vegliate diligentemente sulle anime vostre, affinché non vi corrompiate e vi facciate qualche immagine scolpita, la rappresentazione di qualche idolo, la figura d’un uomo o d’una donna, la figura di un animale tra quelli che son sulla terra, la figura d’un uccello che vola nei cieli, la figura d’una bestia che striscia sul suolo, la figura d’un pesce che vive nelle acque sotto la terra … ” (Deuteronomio 4:15-18).

E questo peccato si chiama idolatria, e coloro che lo compiono si chiamano idolatri e non erediteranno il Regno di Dio (1 Corinzi 6:9).

Ai giorni degli apostoli, l’idolatria era molto diffusa e per questo gli apostoli la riprovavano, come fece Paolo per esempio nell’Areopago di Atene quando disse: “Difatti, in lui viviamo, ci moviamo, e siamo, come anche alcuni de’ vostri poeti han detto: ‘Poiché siamo anche sua progenie’. Essendo dunque progenie di Dio, non dobbiam credere che la Divinità sia simile ad oro, ad argento, o a pietra scolpiti dall’arte e dall’immaginazione umana” (Atti 17:28-29).

Dunque, noi – a proposito del sembiante di Dio – dobbiamo guardarci dal rappresentarLo basandoci sulla nostra immaginazione. Dio è spirito (Giovanni 4:24), e nessun uomo lo ha mai veduto, e neppure può vederlo (1 Timoteo 6:16). Quindi non facciamoci nessuna immagine o scultura che rappresenti Dio. Badiamo a noi stessi e fuggiamo l’idolatria, come ci ordina di fare sia l’apostolo Paolo (1 Corinzi 10:14) che l’apostolo Giovanni (1 Giovanni 5:21), che è un peccato che provoca Dio ad ira e gelosia, secondo che Egli disse degli Israeliti che si erano abbandonati ad esso: “Essi m’han mosso a gelosia con ciò che non è Dio, m’hanno irritato coi loro idoli vani” (Deuteronomio 32:21).

Ma accanto ai pagani che si sono fatti un’immagine fisica di Dio basandosi sulla loro immaginazione, ci sono oggi anche tanti che si professano Cristiani, appartenenti a svariate Chiese Evangeliche, che – pur riconoscendo che Dio è spirito e che non dobbiamo rappresentarlo con la figura d’un uomo o d’una donna, la figura di un animale tra quelli che son sulla terra, la figura d’un uccello che vola nei cieli, la figura d’una bestia che striscia sul suolo, e la figura d’un pesce che vive nelle acque sotto la terra – si sono comunque anche loro fatti un Dio secondo la loro immaginazione.

Cosa intendo dire? Che a livello mentale si sono fatti un Dio su misura, il cui carattere, il cui sentimento e il cui modo di agire, combaciano con i loro pensieri vani, che sono tali perchè costoro sono gonfiati di vanità dalla loro mente carnale. Un Dio adatto a loro; un Dio a misura d’uomo.

Ed è proprio di questo che voglio parlarvi, perchè ritengo che questa sia una delle più potenti macchinazioni del diavolo contro il popolo di Dio, le cui conseguenze estremamente negative sono ben visibili.

Ma com’è questo Dio che molti Cristiani si sono fatti su misura, manipolando la sua natura e il suo carattere, e adattandoli così ai loro pensieri? Adesso ve lo spiegherò, mettendolo a confronto con l’Iddio vivente e vero di cui parla la Sacra Scrittura, che è la Sua Parola vivente e permanente.

Leggi tutto… “● Si sono fatti un Dio su misura”

agosto 19th, 2011 Posted by | Confutazioni, Dottrine false, Eresie di perdizione, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti | no comments

● … Ma tu guarda solo a Gesù

Noi guardiamo a Gesù: e tu?

(111 minuti – mp3)


__________________________

“Siate miei imitatori, fratelli, e RIGUARDATE A COLORO che camminano secondo l’esempio che avete in noi.” (Filippesi 3:17)

__________________________

Fratelli nel Signore, quante volte dopo che avete visto qualcuno che vi ha scandalizzato e l’avete fatto notare al pastore, questi vi ha rivolto queste parole: “Tu devi guardare solo a Gesù, non devi guardare al fratello o alla sorella!”.

E così, le opere scandalose o le parole insensate di colui che vi ha scandalizzato è passato nel dimenticatoio senza subire nessuna conseguenza, senza essere né ripreso né disciplinato in alcun modo.

Talvolta ciò è avvenuto anche per opere scandalose compiute dal pastore, o ha pronunciato parole insensate, e allora, dopo che tu l’hai fatto notare, la voce contro di te è divenuta più forte: Guarda SOLO a Gesù; gli uomini sbagliano, solo Gesù non ha sbagliato mai”.

Ciò è vero, tuttavia è necessario fare determinate considerazioni a tal riguardo, al fine di capire bene come ci si debba comportare in certe occasioni.

Vero è che dobbiamo guardare a Gesù Cristo, che è la PAROLA DI DIO; quindi, noi dobbiamo guardare alle sacre Scritture per conoscere come si è comportato Gesù, affinché noi gli rassomigliamo e cerchiamo di fare le medesime cose che Lui ha fatto e detto.

È appunto guardando a Gesù Cristo, che è la Parola di Dio, che vediamo che Egli ha confutato gli errori dei farisei, tra le cui cose sbagliate che facevano c’era quella di annullare i comandamenti di Dio e li sostituivano con le loro tradizioni e i precetti d’uomini (cfr Marco 7:6-13).

Poi ha confutato gli errori dottrinali dei sadducei (cfr Matteo 22.23), degli erodiani (cfr Marco 12:13-17) e di altri.

Dunque, se Gesù ha confutato gli errori dottrinali di coloro che sbagliavano, allora, io che devo GUARDARE SOLO A GESU’, per cercare di assomigliargli e fare ciò che Lui ha fatto, quando mi avvedo che taluni sbagliano la predica e gli insegnamenti, devo pure io confutarli. Tali cose s’imparano GUARDANDO SOLO A GESU’.

È scritto: Leggi tutto… “● … Ma tu guarda solo a Gesù”

maggio 12th, 2011 Posted by | Confutazioni, Dottrine false, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti | no comments

● ADI: e i terremoti diventarono ‘la furia della natura’

In questo articolo dal titolo ‘Il Dramma Giapponese Mostra Tutta La Vulnerabilità Dell’Uomo E La Sua Inaffidabilità’, presente sul sito della Chiesa Evangelica Pentecostale ADI di San Benedetto del Tronto, si legge quanto segue a proposito del tremendo terremoto che si è verificato in Giappone l’11 Marzo 2011:

‘Le tragiche conseguenze del terremoto in Giappone, mettono drammaticamente in evidenza tutta la vulnerabilità dell’essere umano di fronte alla natura e alla imprevedibilità degli eventi. E c’è ancora chi ha il coraggio di ipotizzare un rischio zero delle moderne centrali nucleari. Coloro che fino a ieri erano considerati da tutti un esempio per la possibilità, grazie alle più moderne tecniche di costruzione antisismiche, di convivere con i terremoti, anche quelli di forte intensità, senza conseguenze, purtroppo oggi mostrano tutta l’impotenza dell’uomo, di fronte alle conseguenze, dirette e indirette, della furia della natura‘.  Leggi tutto… “● ADI: e i terremoti diventarono ‘la furia della natura’”

aprile 21st, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Chiesa Evangelica Pentecostale ADI di San Benedetto del Tronto, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Giudizio di Dio, Terremoto | one comment

● Felice Antonio Loria alle Chiese ADI: ‘I pastori non riconosciuti tali dalla comunità è meglio che siano cacciati’

Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, durante il XXI Convegno Pastorale delle ADI, tenutosi a Paestum (SA) nel 2010, ha detto quanto segue ai pastori presenti:

‘Il pastore, che pastura una comunità, deve essere riconosciuto tale, perchè se non è riconosciuto tale, è meglio che lo cacciate…

… ma scusatemi, fratelli, abbiate pazienza, se una comunità non riconosce il vostro ministerio, che ci state a fare?’

______________________________________________
Ascoltate voi stessi:

(Tratto da questo video: http://tube.griv.it/player.php?fid=151 dal minuto 40:48 al minuto 41:15).

ULTIM’ORA – Il video integrale in questione è stato rimosso o fatto rimuovere dalle ADI

_________________________________________________________________

Fratelli nel Signore, membri delle comunità ADI, anch’io condivido in pieno le parole del Presidente delle ADI, Felice Loria.

Perciò a prescindere dal fatto che questi cosiddetti “Pastori” non riconosciuti come tali, possano trovarsi nelle ADI oppure no, ho ritenuto utile compilare una breve lista di indizi, tratta dalla Parola di Dio, che possa permettervi di discernere e perciò di riconoscere i cattivi e falsi operai da coloro che invece sono stati suscitati e chiamati da Dio e che tagliano rettamente la Sua Parola, cercando solo di piacere al Signore e l’edificazione della Sua (di Cristo) Chiesa.

Non temete dunque di rigettare questi tali falsi “ministri” di Dio, poiché così facendo avrete l’approvazione del Signore Gesù, secondo che è scritto: “Io conosco le tue opere e la tua fatica e la tua costanza e che non puoi sopportare i malvagi e hai messo alla prova quelli che si chiamano apostoli (cioè “inviati da Dio”) e non lo sono, e li hai trovati mendaci (cioè falsi, bugiardi) (Apocalisse 2:2)

Attenzione perciò a tutti quei “presunti” ministri di Dio che: Leggi tutto… “● Felice Antonio Loria alle Chiese ADI: ‘I pastori non riconosciuti tali dalla comunità è meglio che siano cacciati’”

marzo 28th, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi Dottori, Felice Antonio Loria, Ministeri Cristiani, Pastori ecumenici | no comments

● Le ADI e le false dottrine


Le ADI e le false dottrine

(104 minuti – scarica mp3)


_______________

Molti anni fa le ADI hanno pubblicato un Manuale per le Scuole Domenicali che si intitola ‘Culti e Sette’. In esso vengono confutati sia pur molto brevemente e sommariamente gli insegnamenti dei Mormoni, degli Avventisti del Settimo Giorno, dei Testimoni di Geova, della Scienza Cristiana, della Chiesa di Dio Universale, della Scuola Cristianesimo ‘Unità’, del Branhamismo, di Culti Orientali, e di Movimenti e Culti Minori, del Cattolicesimo Romano, e della Teologia storico-critica.

Ora, nel primo capitolo che si intitola ‘I caratteri generali delle sette e dei culti’, viene detto tra le altre cose questo: Leggi tutto… “● Le ADI e le false dottrine”

marzo 23rd, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), ADI-Media, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Pastori corrotti | no comments

● Ma la Bibbia dice di “non abbandonare la comune adunanza”…


comunità-evangelica

Cosa significa “non abbandonando la nostra comune adunanza …”

(99 minuti – scarica mp3)


_____________________

“E facciamo attenzione gli uni agli altri per incitarci a carità e a buone opere, non abbandonando la nostra comune adunanza come alcuni son usi di fare, ma esortandoci a vicenda…” (Ebrei 10:24,25)

Premessa

Diletti nel Signore, purtroppo ci sono dei fratelli che si sono trovati costretti ad abbandonare la comunità che frequentavano e, in seguito a ciò, vengono perseguitati con questo passo in ebrei sopra riportato.

Vero è che tale passo esorta i santi a non abbandonare la comunità, ma è altrettanto vero che i santi devono anche considerare se in quella comunità il pastore insegna oppure no le verità di Dio. Se il pastore non sta insegnando ciò che sta scritto nella Parola di Dio, allora sta insegnando delle menzogne e la conseguenza spirituale per chi rimane in quella comunità è devastante, in quanto ci sono eresie che devastano e sviano i credenti dalla fede in Dio e li fanno percorrere le vie laterali, facendoli così Leggi tutto… “● Ma la Bibbia dice di “non abbandonare la comune adunanza”…”

marzo 6th, 2011 Posted by | Assemblea dei santi, Comune Adunanza, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi Dottori, Falsi insegnamenti, Francesco Toppi, Giuseppe Piredda | 2 comments

● Francesco Toppi: la preghiera del Padre nostro non è più una preghiera da rivolgere a Dio

Francesco Toppi, ex presidente delle Assemblee di Dio in Italia, ha scritto:

‘… il ‘Padre nostro’ era una preghiera per il periodo precedente alla morte, risurrezione e glorificazione di Gesù Cristo’ (Francesco Toppi, A Domanda Risponde, Vol. I, Roma 2004, Seconda Edizione, pag. 164).

In altre parole, il ‘Padre nostro’ non è più una preghiera da dire a Dio, e questo perché nel libro degli Atti ogni qual volta c’è un riferimento alla preghiera non è mai menzionata questa specifica preghiera insegnata da Gesù (Ibid., pag. 163).

Confutazione

Ora, è vero che negli Atti, come anche nelle epistole, non è mai menzionata la preghiera del ‘Padre nostro’, ma arrivare per questo alla conclusione che essa non va più detta così come è scritta, la ritengo una cosa sbagliata. Perché si fanno passare le parole di Gesù “voi dunque pregate così …” (Matteo 6:9), come parole ormai sorpassate. Come parole che si riferivano solo al periodo precedente alla sua morte, il che non può essere vero.

E poi, se fosse vero quello che dicono le ADI in merito alla preghiera del Padre nostro, allora dovremmo concludere pure che Leggi tutto… “● Francesco Toppi: la preghiera del Padre nostro non è più una preghiera da rivolgere a Dio”

marzo 3rd, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Francesco Toppi, Preghiera | no comments

● Francesco Toppi: Il digiuno è un fatto superato

Della elemosina, della preghiera e del digiuno

(75 minuti – scarica mp3)


_______________________

Francesco Toppi, nel suo libro A Domanda Risponde, alla domanda ‘Il digiuno è una pratica evangelica?’, risponde dicendo tra le altre cose:

‘Gesù stesso presenta il tema del digiuno sotto una luce nuova, quando afferma: ‘Possono gli amici dello sposo digiunare, mentre lo sposo è con loro?” (Marco 2:19; Matteo 9:15, 16; Luca 5:34). La presenza dello Sposo, Cristo Gesù, e l’annuncio dell’Evangelo escludono totalmente ogni possibile valore meritorio e preparatorio attribuibile [al] digiuno …. Uno studioso afferma: ‘Con Gesù il digiuno è un fatto superato. Infatti, dal primo secolo non abbiamo notizie di cristiani che si siano sottoposti volontariamente al digiuno. Le lettere del Nuovo Testamento non ci spendono sopra una parola’ (Francesco Toppi, A Domanda Risponde, Vol. II, pag. 28-29,32).

Dunque, niente premeditato digiuno sotto il Nuovo Testamento, per le ADI. E’ vero che nella stessa risposta non è del tutto escluso il digiunare da parte del credente, ma tutti i discorsi sono volti a scoraggiare i credenti dal digiunare con premeditazione, nel senso che sono volti a indurre il credente a non decidere di astenersi dal mangiare e dal bere per uno o due o tre giorni (o anche di più se Dio lo sospinge), in quanto il digiuno non costituisce una opera meritoria davanti a Dio. Toppi infatti dice per esempio che i cristiani praticano il digiuno ‘quasi inconsapevolmente, quando credono di dover trascorrere un periodo di preghiera senza essere interrotti da pensieri secondari’ (Ibid., pag. 32).

Confutazione

Le ADI errano grandemente ancora una volta per mancanza di conoscenza.

Innanzi tutto vediamo se Gesù ha presentato il digiuno sotto una luce nuova. Nel suo insegnamento Gesù Cristo ha fatto capire chiaramente che non solo è normale per un suo discepolo digiunare, ma anche che il digiuno costituisce anche una opera meritoria, in quanto fa parte della giustizia personale di ogni Cristiano ed è quindi un atto di mortificazione che ha una ricompensa da Dio.

Ascoltate le parole del Maestro: Leggi tutto… “● Francesco Toppi: Il digiuno è un fatto superato”

marzo 3rd, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Confutazioni, Digiuno, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Francesco Toppi | no comments

● ADI: L’elemosina non fa parte delle opere buone che la Chiesa deve fare

Felice Antonio Loria (Pastore e attuale Presidente Assemblee di Dio in Italia)

Beato colui che si dà pensiero del povero!

(94 minuti – mp3)


Della elemosina, della preghiera e del digiuno

(75 minuti – mp3)


_______________________________

Il 13 Ottobre 2007, ad Acireale (Catania), in occasione delle celebrazioni del Centenario del Movimento Pentecostale, Felice Antonio Loria, attuale presidente delle ADI, ha affermato:

‘Vi sono delle opere che Dio ha preparato per tutti, prima della fondazione del mondo, e prima che noi ci convertissimo Dio ha preparato delle buone opere, e le buone opere che la Chiesa deve fare non è l’elemosina, le buone opere che la Chiesa deve fare sapete che cosa sono ? sono i piani che Dio ha per ogni credente che contribuiscono per il piano di Dio che ha per il mondo, la salvezza dell’umanità, la salvezza dell’umanità ….’

Ascoltate da voi stessi Felice Antonio Loria affermare queste cose. Leggi tutto… “● ADI: L’elemosina non fa parte delle opere buone che la Chiesa deve fare”

marzo 3rd, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Elemosina e buone opere, Errori dottrinali, Errori Dottrinali nelle ADI, Falsi insegnamenti, Felice Antonio Loria | no comments