Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● L’imam: “Picchiare le donne è un diritto, fa parte della libertà religiosa”

imam-nicolas-blancho-300x225Dal sito http://www.retelabuso.com/ riporto la seguente notizia:

La frase in diretta tv del presidente del Consiglio centrale islamico, un convertito all’Islam e criticato dalle principali organizzazioni musulmane del Paese, ha suscitato un vespaio di polemiche riportate dai media elvetici.

Invitato a un dibattito politico alla tv svizzera DRS, il presidente del Consiglio centrale islamico Nicolas Blancho, ha sostenuto che “picchiare una donna fa parte dei diritti dell’uomo”, suscitando un vespaio di polemiche riportate oggi dai media elvetici.

La frase di Blancho, in particolare, ha fatto sbiancare in viso l’altro ospite presente in studio, il consigliere nazionale Oskar Freysinger. E un altro consigliere seduto tra il pubblico, Gerhard Pfister, ha invitato Blancho a scusarsi pubblicamente e a prendere le distanze da quanto dichiarato poco prima, in quanto in contrasto con i valori del diritto svizzero.

“Prenda le distanze dalla lapidazione e dalla circoncisione degli organi sessuali delle donne, e da altre cose simili” urlavano i due politici contro il presidente del Consiglio centrale islamico svizzero.

Blancho, riportano i media locali, e’ stato zitto per un po’, era visibilmente in imbarazzo e se n’e’ uscito con la frase “Picchiare le donne fa parte della liberta’ religiosa”.

“Non devo fornire nessuna giustificazioneha dettoperche’ non ho commesso nessun reato. Ognuno e’ libero di credere a quello che vuole, purche’ si rispetti la legge”. ”

Leggi tutto… “● L’imam: “Picchiare le donne è un diritto, fa parte della libertà religiosa””

settembre 9th, 2013 Posted by | Corano, Islam, Libertà religiosa, Mussulmani | no comments

● Il Corano è da rigettare anche perchè incita alla violenza tramite la “jihad”, cioè la “guerra santa”

Ma che cos’è, esattamente, la “jihad” ? Vi sono due interpretazioni:

1) per il sufismo, la dottrina mistica dell’Islam (ora in declino), la jihâd-ul-akbar è la Grande Guerra Santa che viene combattuta contro il proprio “io” inferiore ed è di massima importanza per ogni musulmano: in pratica, si riferisce all’aspetto personale e spirituale di sopraffare i desideri peccaminosi;

2) nel secondo significato, molto più letterale, la parola indica l’uso della violenza per diffondere la fede.

Ci riferiremo, per andare a fondo nella questione, alle fonti islamiche del Corano e degli hadìth.

Il Corano, com’è noto, è una raccolta degli insegnamenti che Maometto dettò in vita a quattro scribi; fu standardizzato diciannove anni dopo la morte di Maometto e ne esistono quattro diverse redazioni, di cui la più usata è quella seguita dai musulmani sunniti (che rappresentano l’85% di tutti i credenti nell’Islam) – ci riferiremo a questa.

Gli hadith (“ahadith») sono invece raccolte scritte (“tradizioni”) dei detti e delle azioni di Maometto, il cui esempio e autorità hanno grande importanza nell’Islam. Gli hadith, assieme al Corano, sono intesi a governare ogni aspetto della vita, inclusa la legge civile. Esistono diverse raccolte di hadith, ma quella compilata da Bukhari, che visse duecento anni dopo Maometto, è considerata molto importante.

Il Corano è suddiviso in centoquattordici capitoli chiamati sure. Gli hadith di Bukhari sono numerati consecutivamente, e sono suddivisi in nove volumi, e a loro volta in vari libri.

Molti musulmani, è noto, sono persone straordinariamente benevole e desiderose della pace. E l’Islam ha in sé molti elementi di pacifismo: As-Salâm, ovvero “la Pace”, è uno dei novantanove nomi di Allah; e “pace, pace” è il canto dei beati nel Paradiso musulmano.

A parte queste premesse, però, chiunque voglia commettere una violenza è perfettamente giustificato dal Corano a farlo.

Sebbene la violenza nel Corano a volte sia intesa come autodifesa, altre volte è violenza gratuita. Ci sono tre motivi per cui qualcuno può essere ucciso: assassinio, adulterio, o abbandono dell’Islam (apostasia); secondo la legge pakistana, chiunque insulti Maometto può essere messo a morte, mentre in Siria per essere uccisi basta pronunciare la parola “ebreo” (inserita in qualsiasi contesto).

Molti passaggi nel Corano esortano i musulmani a uccidere gli infedeli, termine che in origine designava gli Arabi che non si sottomettevano all’Islam ma, dopo la morte di Maometto e la violenta espansione territoriale islamica, passò ad indicare tutti i non musulmani.

Così, per esempio, nella sura 2 (190-193):

Leggi tutto… “● Il Corano è da rigettare anche perchè incita alla violenza tramite la “jihad”, cioè la “guerra santa””

dicembre 12th, 2012 Posted by | Corano, Eresie, Falsi insegnamenti, Islam, Maometto, Mussulmani | 3 comments

● Dall’Islam a Gesù Cristo. Video testimonianze di musulmani convertiti al cristianesimo

“Ora, però, indipendentemente dalla legge, è stata manifestata una giustizia di Dio, attestata dalla legge e dai profeti: vale a dire la giustizia di Dio mediante la fede in Gesù Cristo, per tutti i credenti; poiché non v´è distinzione; difatti, tutti hanno peccato e son privi della gloria di Dio, e son giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù, il quale Iddio ha prestabilito come propiziazione mediante la fede nel sangue d´esso, per dimostrare la sua giustizia, avendo Egli usato tolleranza verso i peccati commessi in passato, al tempo della sua divina pazienza; per dimostrare, dico, la sua giustizia nel tempo presente; ond´Egli sia giusto e giustificante colui che ha fede in Gesù.
Dov´è dunque il vanto? Esso è escluso. Per quale legge? Delle opere? No, ma per la legge della fede; poiché noi riteniamo che l´uomo è giustificato mediante la fede, senza le opere della legge.
Iddio è Egli forse soltanto l´Iddio de´ Giudei? Non è Egli anche l´Iddio de´ Gentili? Certo lo è anche de´ Gentili, poiché v´è un Dio solo, il quale giustificherà il circonciso per fede, e l´incirconciso parimente mediante la fede.” (Romani 3:21,30)

Leggi tutto… “● Dall’Islam a Gesù Cristo. Video testimonianze di musulmani convertiti al cristianesimo”

settembre 28th, 2012 Posted by | Conversioni, Corano, Islam, Maometto, Mussulmani, Persecuzioni, Testimonianze | no comments

● Mussulmano confessa che i cristiani hanno ragione, ma la paura di essere ucciso lo frena dal diventare un vero seguace di Cristo Gesù

 

 

Share

febbraio 26th, 2012 Posted by | Conversioni, Corano, Islam, Maometto, Mussulmani, Persecuzioni, Testimonianze | no comments

● Il corano. Un libro pieno di menzogne

Il seguente video tratto da YouTube e i relativi versi del corano che verranno citati, dimostrano in maniera inconfutabile che in questo libro sono contenute svariate menzogne.

I versetti del corano sono tratti da una versione in formato PDF scaricabile qui .

______________________________

Per Maometto, Maria la sorella di Mosè ed Aronne, e Maria la madre di Gesù, erano la stessa persona!

La donna chiamata Maria nella Sacra Bibbia in Esodo 15:20,21; Numeri 12:1,15; Numeri 26:59 ecc.., era la più giovane sorella di Aaronne e la più vecchia sorella di Mosè.  Infatti nel primo libro delle Cronache leggiamo che Maria figura tra i discendenti di Levi, ed è figlia appunto di Amran (o Imran), ed è sorella di Mosè ed Aronne:

“Figliuoli di Levi: Ghershom, Kehath e Merari. Figliuoli di Kehath: Amram, Itsehar, Hebron ed Uziel. Figliuoli di Amram: Aaronne, Mosè e Maria.” (1° Cronache 6:1,3).

Questa Maria non era affatto la Maria madre di Gesù, dato che molti secoli le distanziavano l’una dall’altra.

Abbiamo invece nel corano delle chiare evidenze che Maometto non ha avuto le rivelazioni da Dio, dato che Dio sa benissimo che Leggi tutto… “● Il corano. Un libro pieno di menzogne”

febbraio 16th, 2012 Posted by | Confutazioni, Corano, Dottrine di demoni, Dottrine false, Falsi insegnamenti, Falsi Profeti, Hamza Kashgari, Islam, Maometto, Mussulmani | 13 comments

● Chiese evangeliche promuovono l’Islam!

Contro il Chrislam

(102 minuti – scarica mp3)


___________________________

Decine di chiese cristiane evangeliche Metodiste, Luterani ed Episcopali, stanno progettando di inviare “un messaggio al mondo arabo e musulmano sul nostro rispetto per l’Islam riservando tempo per leggere parti del Corano durante il servizio di culto della Domenica”.

Tutto questo non solo è sbagliato, ma anche pericoloso.

E’ sciocco pensare che stiamo andando a leggere in una chiesa cristiana qualcosa che nasce con i demoni, questo è un “tradimento spirituale” e qualcosa di “ostile che va contro Gesù Cristo stesso.”

Quindi, l’Alleanza interreligiosa chiede al clero cristiano di negare le dottrine essenziali: la salvezza in Gesù Cristo, l’Inerranza della Scrittura, l’Ispirazione della Scrittura.

L’Islam rifiuta la Trinità e il Dio della Bibbia, insistendo, invece, che Allah è l’unica vera divinità. Nega che Gesù è Dio, che Egli morì sulla croce, e che fu risuscitato dai morti. I musulmani dicono che Gesù era uno dei migliaia profeti di Allah, il più grande dei quali è Mohammed.

In altre parole Gesù era semplicemente un uomo.

Chiaramente, l’Islam e il Cristianesimo si escludono a vicenda. Non c’è espiazione nell’Islam, nessun perdono, nessun salvatore, e senza alcuna garanzia di vita eterna. Il vangelo di Gesù Cristo è un messaggio di speranza: l’Islam è una religione di Leggi tutto… “● Chiese evangeliche promuovono l’Islam!”

luglio 5th, 2011 Posted by | Apostasia, Corano, Donne Pastore, Falsi insegnamenti, Imam Mohsen Mouelhi, Islam, Michael Carl, Mussulmani, Roselen Boerner Faccio | no comments

● Famosi predicatori hanno dichiarato che il Dio della Bibbia e il Dio del Corano sono lo stesso Dio

Contro il Chrislam

(102 minuti – scarica mp3)


___________________________

Nel novembre del 2007 fu rilasciato un documento dal titolo ‘A Christian Response to ‘A Common Word Between Us and You’ (Una Risposta Cristiana a ‘Una Parola Comune Tra Noi e Voi’).

Questo documento fu appunto una risposta ad una lettera aperta dal titolo ‘A Common Word Between Us and You’, che il mese prima 138 tra studiosi, religiosi e intellettuali Mussulmani avevano mandato a Benedetto XVI (il capo della Chiesa Cattolica Romana), ai patriarchi della Chiesa ortodossa e ai capi di diverse denominazioni protestanti ed evangeliche, nella quale i Cristiani e i Mussulmani venivano invitati a trovare un terreno comune nell’operare assieme per la pace e l’armonia (su Wikipedia viene detto: ‘La missiva promuove la pace tra musulmani e cristiani e cerca un terreno comune di dialogo e comprensione basato sui due valori principali comuni alle due fedi: l’amore per l’unico Dio e l’amore per il prossimo’); lettera che però nasconde una macchinazione diabolica perchè ciò che si propone la religione Mussulmana è che ogni persona si deve sottomettere ad Allah (che non è il Dio della Bibbia) per avere pace, e poi anche dove nella lettera si parla di amore di Dio e di amore per il proprio prossimo il significato che gli danno i Mussulmani a queste parole non è quello che gli dà la Bibbia.

Ora, nel documento ‘Una Risposta Cristiana a ‘Una Parola Comune Tra Noi e Voi’ viene detto che i Mussulmani e i Cristiani adorano lo stesso Dio e che ‘il futuro del mondo dipende dalla pace tra i Mussulmani e i Cristiani’, e quindi viene dichiarato: Leggi tutto… “● Famosi predicatori hanno dichiarato che il Dio della Bibbia e il Dio del Corano sono lo stesso Dio”

luglio 4th, 2011 Posted by | Cecil M. Robeck, David Yonggi Cho, Ecumenismo, Islam, Mussulmani, Rick Warren, Robert Schuller | 2 comments