Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● TREMENDO! Prete che mette in bocca a Gesù: «Non sono un giudice» e dice che Dio non cerca di punire, muore mentre predica!

Il video che state per guardare è TREMENDO! Si tratta infatti del giudizio di Dio su Gastón Hurtubise, prete della Chiesa Cattolica Romana. Morì improvvisamente mentre stava predicando durante il Congresso Carismatico di Ottawa, il 26 giugno 1992.

[vimeo https://vimeo.com/316373760 w=500&h=400]

Ora, Gastón Hurtubise era un fervente mariano – nel 1991 aveva fondato la comunità monastica dei figli della madre di Dio ed era il direttore nazionale del Movimento Sacerdotale Mariano – e durante la sua predicazione – che era concentrata sull’amore di Dio – disse tra le altre cose queste:

«… la santissima vergine mi manda a parlarvi del cuore di suo figlio …. anche la vergine ha un cuore, un cuore che è immacolato, un cuore che è terribilmente somigliante a Gesù … un cuore … che ci dice: ‘Ho cercato dei consolatori, non ne ho trovati. Venite dunque a me voi che soffrite, voi che penate, … e troverete in me il riposo. Io sono l’amore ….»

«Vi parlerò di sua madre, che è nostra madre e vi mostrerò che lei è veramente colei che può farci comprendere l’amore di suo figlio»

«Gesù è qui che ci mostra il suo cuore e ci dice: ‘Venite a me, non sono un Dio di tristezza, non sono un giudice’. Smettete di credere che Gesù è un giudice, smettete di credere che è la causa di tutte le vostre sofferenze, delle vostre prove, delle vostre calamità. E’ un Dio d’amore, e un Dio d’amore non cerca di punire, non cerca di accusare, non cerca di condannare, è un Salvatore! E’ venuto a salvarci perché ci ama ….»

Morì dopo avere detto queste parole:

«… Egli è pronto ad aprirci il suo cuore per stabilirci in Lui, per l’eternità beata. Grazie Signore!»

Spero che Dio si usi di questo tremendo video per indurre i Cattolici Romani a convertirsi dall’idolatria (il culto a Maria, come anche il culto dei santi che sono in cielo è idolatria) a Dio, e a ravvedersi e a credere nell’Evangelo di Cristo per ottenere la remissione dei peccati e la vita eterna. E spero che questo video spaventi tutti coloro che nelle Chiese parlano contro Dio dicendo che Dio ama gli operatori di iniquità, che non è un giudice, che non è un vendicatore, che non punisce, e che non condanna, e che si ravvedano e si convertano dalle loro vie malvagie!

Nessuno si illuda, la Scrittura dice: “L’Eterno è un Dio geloso e vendicatore; l’Eterno è vendicatore e pieno di furore; l’Eterno si vendica dei suoi avversari, e serba il cruccio per i suoi nemici. L’Eterno è lento all’ira, è grande in forza, ma non tiene il colpevole per innocente” (Nahum 1:2-3).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Video originale qua

Tratto da: http://giacintobutindaro.org/2019/02/10/tremendo-prete-che-mette-in-bocca-a-gesu-non-sono-un-giudice-e-dice-che-dio-non-cerca-di-punire-muore-mentre-predica/

_____________________________________________________________

Puoi scaricare gratuitamente il presente libro nei formati PDF oppure EPUB:

Dio castiga, eccome se castiga PDF

Dio castiga, eccome se castiga EPUB

___________________________________________________________________________________

Articoli correlati:

● Contro il culto a Maria

● Come la Chiesa Cattolica Romana ha manipolato i dieci comandamenti

● Dio non castiga gli uomini, ma maledice chi non dà la decima. La contraddizione dei servi di Mammona!

● Come Dio punì il massone e satanista Giosuè Carducci per il suo odio verso Dio

 

Articoli correlati da Link esterni:

– Dio castiga, eccome se castiga

– Giudizi di Dio


Febbraio 10th, 2019 Posted by | Giudizi di Dio | no comments

_____________________________________________________________________________
In questa sezione puoi lasciare dei commenti che vi ricordo su questo blog sono moderati, cioè soggetti all'approvazione dell'amministratore.
I commenti che lascerete possono infatti non essere fatti passare se sono ANONIMI (cioè privi di nome e soprattutto COGNOME) oppure se sono commenti OFFENSIVI, VOLGARI o INSENSATI.

Vedi anche: "Avviso ai visitatori"