Egli è altresì scritto…

Blog di Nicola Iannazzo

● Io giudico? E tu perchè fai la stessa cosa?

dito-puntato-blog

“Non giudicate”: Ciò che significa e ciò che non significa

(142 minuti – scarica mp3)

Li devo riprendere prima in privato?

(con riprensione a quelli di ADI-Media che hanno manipolato i libri di Charles Spurgeon)

(74 minuti – scarica mp3)

________________________

Perchè tu che mi accusi di giudicare, fai la stessa cosa?

  • Perchè infatti giudichi le Chiese nudiste, cioè quelle Chiese i cui membri praticano il nudismo e fanno il culto nudi?
  • Perchè giudichi il pastore della Chiesa che frequenti quando non ti viene a visitare o non si interessa di te quando sei nel bisogno?
  • Perchè giudichi i Cattolici Romani quando li vedi al tuo paese in processione dietro la statua del loro ‘santo patrono’?
  • Leggi tutto… “● Io giudico? E tu perchè fai la stessa cosa?”

Ottobre 28th, 2013 Posted by | Esortazioni | no comments

● Ballare con il palo per Gesù?


Share

Aprile 4th, 2011 Posted by | Comportamenti sconvenienti, Crystal Deans | no comments

● Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, chiama ‘bastardi’ i Testimoni di Geova



Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, durante questa sua predicazione del 17-03-2011 fatta ad Anzio, racconta come mentre parlava con una Testimone di Geova si è rivolto ad essa chiamando i Testimoni di Geova bastardi.

Ecco quello che ha detto (al minuto 13) a quella persona Testimone di Geova in merito ad una disputa che verteva sul nome di Dio, cioè sul nome con cui bisogna chiamare Dio:

‘ …. siccome ci sono i bastardi che non sono figli, …. voi siete bastardi, dice la Parola di Dio, voi non siete figli, voi avete bisogno del nome per chiamare Dio, io non ho bisogno del nome …’.

Ascoltate voi stessi: Leggi tutto… “● Felice Antonio Loria, presidente delle ADI, chiama ‘bastardi’ i Testimoni di Geova”

Aprile 2nd, 2011 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Assemblee di Dio in Italia, Felice Antonio Loria, Testimoni di Geova | no comments

● “Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto” (Giov.18:23)

[*] Contro l’accusa d’esser dei “diffamatori”…

(25 minuti – mp3)

Sulla confutazione

(121 minuti – mp3)

_______________________

Nel Vangelo scritto da Giovanni troviamo scritto questo episodio della vita di Gesù, che avvenne dopo che fu arrestato mentre si trovava davanti al sommo sacerdote Anna.

“Il sommo sacerdote dunque interrogò Gesù intorno ai suoi discepoli e alla sua dottrina. Gesù gli rispose: Io ho parlato apertamente al mondo; ho sempre insegnato nelle sinagoghe e nel tempio, dove tutti i Giudei si radunano; e non ho detto nulla in segreto. Perché m’interroghi? Domanda a quelli che m’hanno udito, quel che ho detto loro; ecco, essi sanno le cose che ho detto. E com’ebbe detto questo, una delle guardie che gli stava vicino, dette uno schiaffo a Gesù, dicendo: Così rispondi tu al sommo sacerdote? Gesù gli disse: Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?” (Giovanni 18:19-23).

Dunque, Gesù, essendo stato percosso da una guardia per avere dato quella risposta al sommo sacerdote in quanto quella risposta era stata da essa giudicata sbagliata, esortò quella guardia a dimostrare il male che aveva detto. Potè quella guardia dimostrare ciò? No, non potè farlo, perchè Gesù aveva risposto bene e non male al sommo sacerdote. Questo ci insegna che se uno dice una cosa giusta, o parla bene, quand’anche i suoi nemici lo percuotessero, lo perseguitassero, lo offendessero, quest’ultimi non potranno mai dimostrare che egli ha parlato male o ingiustamente o bugiardamente.

Ora, molto spesso io vengo accusato di parlare male di tutto e di tutti, rendendomi così colpevole dinnanzi a Dio. Ma come stanno realmente le cose? Leggi tutto… “● “Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto” (Giov.18:23)”

Marzo 19th, 2011 Posted by | Confutazioni, Pastori corrotti | no comments

● Cos’è la “confutazione”, quale è la sua utilità, quali le ragioni e la franchezza dell’esposizione

 Sulla confutazione

(121 minuti – mp3)

Li devo riprendere prima in privato?

(74 minuti – mp3)

 

“Perché sebbene camminiamo nella carne, non combattiamo secondo la carne; infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma potenti nel cospetto di Dio a distruggere le fortezze; poiché distruggiamo i ragionamenti ed ogni altezza che si eleva contro alla conoscenza di Dio, e facciam prigione ogni pensiero traendolo all’ubbidienza di Cristo;” (2° Corinzi 10:3-5)

___________________________________________________

Dal dizionario della lingua italiana Devoto-Oli, diciottesima ristampa, ottobre 1985; per la voce confutazione si legge:

“Critica diretta, mediante prove o argomenti circostanziati e puntuali, a dimostrare l’infondatezza o l’inconsistenza totale o parziale di qualcosa, convincendo del contrario.”

La confutazione delle false dottrine è una parte della sana dottrina di cui oggi i servitori di Dio fanno poco ricorso, forse perché vige “il reciproco rispetto”, come è stato scritto in diversi statuti delle organizzazioni cristiane evangeliche. Ciò vuol dire che i ministri evangelici hanno il bavaglio alla bocca e non sono liberi di parlare come dovrebbero, non sono liberi di distruggere le false dottrine e tutte quelle menzogne che si elevano contro la conoscenza della verità.

Ma ringraziato sia Iddio che sempre si preserva un numero di servitori che non si fanno “imbavagliare la bocca” per un vile guadagno o qualsiasi altro interesse impuro.

La confutazione, per forza di cose, avendo lo scopo di distruggere dei falsi ragionamenti e delle false dottrine non può fare uso di parole melate e lusinghiere, anzi, le parole devono essere come Leggi tutto… “● Cos’è la “confutazione”, quale è la sua utilità, quali le ragioni e la franchezza dell’esposizione”

Marzo 14th, 2011 Posted by | Confutazioni, Errori dottrinali, Falsi Dottori, Falsi insegnamenti, Giuseppe Piredda, Riprensione privata, Riprensione Pubblica | no comments

● Chi è che fa l’opera dell’accusatore dei fratelli

ezechiele-3

Chi è che fa l’opera dell’accusatore dei fratelli

(80 minuti – scarica mp3)

_______________________________

Fratelli nel Signore, siccome nel confutare le false dottrine e smascherare i compromessi e gli scandali, come anche nel riprovare le mondane concupiscenze, presenti in mezzo alle diverse denominazioni evangeliche, io vengo accusato da tanti pastori e non pastori di fare l’opera del diavolo, in quanto essi dicono che il diavolo è l’accusatore dei fratelli, e quindi chi accusa i ministri di Dio o altri credenti è dal diavolo e non da Dio, mi sono trovato costretto a scrivervi per dimostrarvi come anche questa accusa è falsa, in quanto non è dimostrabile affatto che faccio la stessa opera che compie il diavolo, anzi è dimostrabile proprio il contrario e cioè che faccio un’opera che è da Dio, opera che prima di me hanno fatto tanti altri e che assieme a me fanno altri sia in Italia che all’estero.

Ora, ecco cosa è scritto nel libro dell’Apocalisse:

Leggi tutto… “● Chi è che fa l’opera dell’accusatore dei fratelli”

Dicembre 24th, 2010 Posted by | Riprensione privata, Riprensione Pubblica | no comments

● I credenti devono mettersi nelle mani dei giudici pagani o nelle mani dell’Iddio vivente?

Il M.A.D. e l’adire alle vie legali contro i diffamatori dei ministri di culto

(104 minuti – MP3)

____________________

Fratelli nel Signore, dovete sapere che esiste dai primi di settembre, una pagina su facebook, dal nome inequivocabile, “Tutela sulla diffamazione verso i ministri di Dio”, creata non molto tempo dopo la diffusione di alcuni video su YouTube, in cui venivano mostrate le affermazioni insensate ed antibibliche di un certo pastore evangelico di nome Pietro Zanca, in cui lui fa “rivelazioni” particolari agli astanti (per esempio predice il cancro a pressoché tutti i membri del coro, oppure minaccia col giudizio divino gli astanti che osano guardarlo mentre parla, e altre cose simili…), fatti poi prontamente ritirare dallo stesso (ma che avevo però già “scaricato” sul mio pc, essendo video di dominio pubblico), in nome di una “presunta” “violazione della privacy” nei suoi confronti (ho detto “presunta” poiché erano tutti spezzoni di video tratti e scaricabili liberamente dal sito web dello stesso Zanca, che quindi erano già di “dominio pubblico”).

Ora, premettendo che non c’è alcuna prova di un nesso o collegamento tra Pietro Zanca e la pagina su facebook in questione, ne qui voglio accusarlo di averla creata lui o fatta creare da altri di sua conoscenza, dicevo, la pagina facebook di cui voglio parlare, la potete visualizzare qui, naturalmente solo se avete un account su facebook.

Ebbene, il  promotore di questa iniziativa sostiene la necessità di ricorrere alle vie legali per diffamazione, contro tutti coloro che, a parer suo, discreditano l’operato di tutti quei ministri di Dio, che si vedono chiamati in causa (vedi “confutati”), senza il loro consenso, attraverso siti web oppure blog o social network come facebook.

Naturalmente, l’argomento “riprensione pubblica o privata” è stato già trattato e potete leggerne i contenuti in questi due post su questo stesso blog:

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

● Devo riprenderli prima in privato?

Ma oltre a ciò, qui ci troviamo di fronte a qualcuno che, rimanendo nell’anonimato, pretende di farsi giustizia da se non soltanto minacciando di sporgere denunce o querele, cioè ricorrendo a mezzi che la Bibbia chiaramente condanna anziché attenersi alla Parola di Dio, ma ultimamente addirittura INSULTANDO ED OFFENDENDO lui stesso, come potrete vedere voi stessi più avanti, un servitore di Dio (il fratello Giacinto Butindaro) e altri fratelli e sorelle! Mostrando quindi la vera natura malvagia del  (o dei…) promotori di questo profilo.

Ma è per costoro che la Parola di Dio afferma:

“…Dal frutto si conosce l’albero. Razza di vipere, come potete dir cose buone, essendo malvagi? Poiché dall´abbondanza del cuore la bocca parla. L´uomo dabbene dal suo buon tesoro trae cose buone; e l´uomo malvagio dal suo malvagio tesoro trae cose malvage.” (Matteo 12:33,35)


Perciò desidero innanzitutto dire qualcosa a tal proposito… Leggi tutto… “● I credenti devono mettersi nelle mani dei giudici pagani o nelle mani dell’Iddio vivente?”

Settembre 11th, 2010 Posted by | Comportamenti disordinati, Comportamenti sconvenienti, Diffamatori, Diffamazione, Giuseppe Piredda, tutela sulla diffamazione dei ministri di Dio | 2 comments

● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato

“Non giudicate”: Ciò che significa e ciò che non significa

(142 minuti – scarica mp3)

______________

Introduzione

Quella che segue è la confutazione di un falso insegnamento che è diffuso in quasi tutte le Chiese Evangeliche Pentecostali e non Pentecostali.
Il fatto che io abbia preso l’insegnamento da confutare da una delle pubblicazioni delle ADI non deve quindi assolutamente indurre a pensare che solo nelle ADI viene rivolto questo falso insegnamento sul ‘non giudicare’, perché lo ripeto ormai è uno dei falsi insegnamenti più diffusi in ambito Evangelico.

Dottrina ADI

Nel libro Parola Giorno per Giorno, pubblicato dalle ADI nel 1989, precisamente alla data del 9 Luglio, c’è una meditazione dal titolo ‘Nel giudicare gli altri tu condanni te stesso’, che trascrivo integralmente: Leggi tutto… “● Giudicare: quando è vietato e quando è comandato”

Settembre 7th, 2010 Posted by | ADI (Assemblee di Dio in Italia), Errori Dottrinali nelle ADI, Giusto Giudizio | 2 comments